Sapiens 656 punti

Veleni domestici

Nelle nostre case spesso si trovano sostanze chimiche pericolose che a contatto con la pelle e con gli occhi,ingerite o anche solo inalate,possono arrecare danne anche irreparabili all'organismo.Tra le più comuni,ricordiamo l'alcol,la benzina,l'ipoclorito di sodio (varichina o candeggina),l'ammoniaca,l'acqua ossigenata,l'acido cloridrico e l'acido solforico.
L'alcol e la benzina sono altamente infiammabili.Se usati in modo improprio,ad esempio per accendere un fuoco,possono provocare gravi ustioni alla persona che li usa.Essi,inoltre,se ingeriti sono velenosi.La varichina, o candeggina,reagisce con svariate sostanze,liberando cloro,è può arrecare gravi danni alla vista.L'ammoniaca (NH3)è un gas molto solubile in acqua.Il prodotto che si usa come smacchiatore,chiamato comunemente ammoniaca.I suoi vapori danneggiano la vista e il suo odore pungente irrita le mucose nasali.L'acqua ossigenata,o perossido di idrogeno (H2O2)è largamente usata come disinfettante e smacchiatore.Se ingerita,è pericolosa.Quando bolle si liberano vapori che provocano danni alla vista. L'acido cloridrico (HCI9,gas molto solubile in acqua,noto col nome comune di acido muriatico,provoca gravi ustioni.Anche l'acido solforico concentrato reagisce con la pelle ustionandola e producendo cosi cicatrici indelebili;diluito,viene usato nelle batterie delle auto.Quest'acido va maneggiato con grande attenzione.

Come ci si deve comportare in caso di avvelenamento? E'opportuno rivolgersi immediatamente a un medico,conservando i recipienti contenenti il veleno per facilitarne l'identificazione.Inoltre,l'etichetta potrebbe recare l'indicazione di qualche sostanza che,somministrata al paziente,può esercitare la funzione di antidoto.Se l'individuo avvelenato dà segni di malessere, è opportuno intervenire prima ancora del medico. Se il veleno è acido,si deve far bere al paziente una soluzione di bicarbonato di sodio in acqua tiepida: il bicarbonato di sodio neutralizza l'acido,formando un sale.Se il veleno è una base,si deve somministrare al paziente un bicchiere d'acqua con molto succo di limone:la base viene cosi neutralizzata dal succo di limone,che è,appunto,un acido.Infine,si possono far bere più bicchieri d'acqua calda saponata,che provocano il vomito,liberando cosi lo stomaco dalle sostanze velenose ingerite.

Registrati via email