Sapiens 656 punti

Azoto

Quando la terrà si solidificò esisteva un'atmosfera contenente solo azoto, vapor acqueo e anidride carbonica:mancava completamente l'ossigeno. Questo fatto venne dedotto dall'esistenza nelle rocce primitive di grafite e di solfuri che, se fossero stati in contatto con l'ossigeno,avrebbero dovuto essere ossidati. In quelle condizioni fu però possibile lo sviluppo graduale del regno vegetale, dalle forme più semplici a quelle più complesse.I vegetali,per vivere,fissavano l'anidride carbonica, cioè la trasformavano in sostanza organica e liberavano ossigeno. L'atmosfera andò cosi impoverendosi di anidride carbonica e arricchendosi di ossigeno, finché si rese possibile la vita dei vegetali superiori e la vita animale.
Ad un certo momento si venne a creare un equilibrio quasi stabile nella composizione dell'atmosfera:l'ossigeno emesso dalle piante veniva fissato dagli animali e l'anidride carbonica emessa dagli animali era fissata dalle piante. Questo equilibrio continua tuttora e perciò l'atmosfera che ci circonda ha una composizione costante.

Composizione volumetrica della atmosfera:Azoto 78,03%,Ossigeno 20,94%,Gas rari 1%, Anidride carbonica 0,03%.
Composizione ponderale (cioè rispetto al peso) dell'atmosfera:Azoto 75,51%,Ossigeno 23,16%,Gas rari 1,29%,Anidride carbonica 0,04%.
Il nome di azoto venne dato all'elemento che compone in gran parte la nostra atmosfera dal chimico francese Antonio Lavoisier. Egli fu il primo a scoprire le più importanti proprietà di questo elemento; poiché il chimico vide che questo elemento non bruciava,non manteneva la combustione, né permetteva la respirazione, lo chiamò azoto, che significa appunto senza vita.
L'azoto, nonostante il suo nome, è uno degli elementi più importanti; basti dire che molta parte del protoplasma, cioè della materia vivente degli animali e delle piante, è formata da composti azotati (le proteine,ad esempio,contengono azoto). Ma c'è dell'altro: la sua massiccia presenza nell'atmosfera serve a mitigare l'azione ossidante,cioè combustibile dell'ossigeno (l'uomo ,ad esempio, non potrebbe vivere a lungo, respirando ossigeno puro).
Alcuni composti dell'azoto hanno inoltre una larga applicazione in molte industrie, nella fabbricazione degli esplosivi e nella preparazione di importanti concimi.
L'azoto si trova allo stato libero nell'atmosfera, della quale forma i 4/5 in volume.
L'azoto combinata (cioè in combinazione con altri elementi) si trova invece raramente nell'atmosfera; in essa vi sono soltanto piccole tracce (nitrato d'ammonio,carbonato ammonico ecc.),
derivanti dall'azione di scariche elettriche e dalla decomposizione e combustione di sostanze organiche nel terreno e nelle acque.
Di mano in mano che l'azoto si forma,l'acqua piovana riporta al terreno questo azoto (circa 12 chilogrammi per ettaro in un anno).
Nel terreno,contrariamente a ciò che avviene per l'atmosfera,vi è abbondanza di azoto combinato.
Si è calcolato ad esempio che in 100 metri quadrati di terreno della crosta terrestre si trovano 40-50 chilogrammi di azoto combinato.
Sopra la stessa area, nella colonna d'aria incombente vi è invece abbondanza di azoto libero (precisamente 800 tonnellate).
Tutto l'azoto di cui l'industria abbisogna si ottiene dell'aria:uno dei mezzi più usati è quello di liquefare l'aria e poi ottenere i suoi costituenti (fra cui quindi anche l'azoto) con la distillazione.Annualmente vengono sottratti all'atmosfera milioni di quintali di questo gas,che sono trasformati in numerosi prodotti.
L'azoto puro serve in qualità di gas inerte per evitare pericolose reazioni. Ad esempio,il riempimento e lo svuotamento di serbatoi con sostanze infiammabili si effettuano generalmente in atmosfera di azoto.Cosi,vengono riempiti d'azoto i cavi telefonici che devono funzionare sotto terra o nell'acqua. L'azoto ha una enorme importanza industriale, perché serve alla fabbricazione di utilissimi prodotti:
- Ammoniaca, (NH3) è usata nella fabbricazione della soda,dell'acido nitrico,ecc;si usa nelle lavanderie,tintorie,fabbriche di colori e di concimi;serve inoltre per la produzione del freddo.
- Acido nitrico, (HN03) Serve alla fabbricazione di quasi tutti gli esplosivi,dei colori di anilina,del rayon;si usa inoltre per incidere sul rame, per preparare l'acido solforico e diversi concimi chimici. Sali d'ammonio (solfato d'ammonio,nitrato d'ammonio,carbonato ammoniaco ecc).

Registrati via email