vero_89 di vero_89
Ominide 447 punti

Ioni

Sono atomi o gruppi di atomi, che hanno una carica elettrica netta.
Si formano quando gli elementi acquistano o perdono elettroni durante le reazioni chimiche.
I cationi si formano quando gli atomi dei metalli perdono elettroni durante le reazioni chimiche, formando ioni con carica positiva.
Gli anioni si formano quando gli atomi dei non metalli acquistano elettroni durante le reazioni chimiche, formando ioni con carica negativa.
Gli ioni monoatomici sono dei singoli atomi che hanno perso o acquistano elettroni.
I metalli dei gruppi 1A-3A formano ioni positivi con la carica uguale al numero del gruppo al quale appartiene il metallo.
Ma anche i metalli di transizione formano cationi.
A differenza degli elementi dei gruppi principali, non è facile prevedere il comportamento dei cationi dei metalli di transizione, perchè questi metalli formano diversi ioni.
Per esempio in un composto che contiene Fe, ci possono essere sia ioni Fe2+ che ioni Fe3+.

I non metalli spesso formano ioni con una carica negativa uguale a 8, meno il numero del gruppo dell'elemento, perchè rappresenta il numero degli elettroni acquistati da un atomo dell'elemento.
Gli ioni poliatomici contengono due o più atomi legati insieme; l'atomo che si è legato ha carica elettrica.
Un anione poliatomico è lo ione carbonato, che è formato da un atomo di C e 3 di O, e ha 2 cariche negativa.
Un catione poliatomico è lo ione ammonio, NH4, dove è formato da 4 atomi di H che circondano un atomo di N, e il gruppo ha carica 1+.

I composti ionici si formano quando ioni di carica opposta sono attratti l'uno dall'altro da delle forza elettrostatiche.
I metalli formano sempre ioni positivi e formano composti ionici.
I non metalli formano ioni monoatomici negativi, e formano dei composti solo quando sono combinati con un metallo.
Più gli elementi si trovano lontani nella tavola periodica più è semplice che formano un composto ionico in una reazione.
Quando ioni positivi e ioni negativi si combinano per formare un composto ionico, il prodotto che si ottiene è elettricamente neutro.
Di solito i composti ionici sono dei solidi e i loro ioni sono disposti in lunghe strutture tridimensionali, queste disposizioni degli ioni positivi e negativi si chiama reticolo cristallino.
I composti che sono formati da ioni hanno delle proprietà che dipendono dalla carica degli ioni e dalla disposizione degli ioni nel reticolo cristallino.
Visto che ogni ione è circondato da molti ioni di carica opposta, ogni ione è trattenuto saldamente nella sua posizione.

A temperatura ogni ione può leggermente vibrare intorno alla sua posizione, per far si che si riesca a muovere gli deve essere fornita abbastanza energia.
Infatti c'è bisogno di una temperatura molo alta per fondere i composti ionici, che sono solidi a temperatura ambiente.
L'acqua è una sostanza molto adatta per scogliere i composti ionici, perchè ogni sua molecola ha una estremità carica positivamente e una carica negativamente.
Quindi una molecola di acqua può attrarre uno ione positivo verso la sia estremità negativa, e uno ione negativo verso la sua parte positiva.
Quando un composto ionico si discoglie, ogni ione negativo è circondato da molecole di acqua con le loro estremità positive rivolte verso di lui, e ciascun ione positivo è circondato dalle estremità negative di molte molecole di acqua.
Gli ioni che sono circondati dall'acqua sono liberi di muoversi nella soluzione.
Nei composti ionici, ogni ione ha delle sue caratteristiche proprie, che sono diverse da quelle dell'atomo dal quale lo ione è derivato.

Registrati via email