Chimica organica


Il carbonio: 4 gruppo, 2 periodo. E' in grado di formare fino quattro legami covalenti uguali grazie all'ibridazione, ovvero creando orbitali mescolati.
Il carbonio compone catente:-lineari
-ramificate
-chiuse
A seconda del numero di atomi e delle tipologie di catena i composti di carbonio acquisiscono nomenclatura differente.
Gli atomi del carbonio possono legarsi con legami:-unici
-doppi
-tripli
Possono dunque essere Saturi(un legame singolo) o Insaturi(doppi e tripli legami)
Idrocarburi
Composti da carbonio ed idrogeno(tra cui vi è sempre un legame singolo),
si dividono in Aromatici ed Alifatici.
Gli Aromatici sono a loro volta suddivisi in saturi:-Alcani (a catena aperta e Cicloalcani( a catena chiusa)
ed insaturi:-Alcheni a doppio legame (catena aperta) e Cicloalcheni( catena chiusa)
-Alchini a triplo legame (catena aperta) e Cicloalchini (a catena chiusa)
Gli Alifatici non hanno odore, al contrario degli Aromatici di cui analizzeremo solamente il Benzene.

Alcani: formula C(n)H(2n+2). Ibridazione di tipo sp3. Forma di tetraedro.
Possono presentare isomerie di catena(tranne metano, etano e propano), conformazione, gruppo funzionale. Vanno incontro a reazioni quale combustione,
alogenazione( ovvero sostituzione di un atomo di idrogeno con un elemento del settimo gruppo, dando vita ad alogenuri-alchilici) e deidrogenazione).
Fino al butano si presentano in forma gassosa e successivamente dal C5 (pentano),
in forma liquida.

Alcheni: formula C(n)H(2n). Ibridazione sp2. Forma triangolare. Possono presentare isomerie di catena, conformazione, posizione (del doppio legame), geometrica(cis-trans), di gruppo funzionale. Vanno incontro a reazioni quale combustione, alogenazione, deidrogenazione e addizione.

Alchini: formula C(n)H(2n-n). Ibridazione sp. Forma planare. Presentano le stesse isomerie e reazioni degli Alcheni

Benzene


Il benzene è un idrocarburo aromatico con formula C6H6. Nel benzene i sei orbitali si fondono a formare un unico orbitale che si muove lungo tutto l'anello. Gli orbitali si dicono delocalizzati e l'effetto è denominato risonanza.Il benzene è tossico ed è utilizzato come solvente. Poco reattivo, non presenta reazioni di addizione. Presenta isomeria ottica di tipo orto, meta e para. il radicale aromatico del benzene si ottiene eliminando un atomo di idrogeno (come per i radicali alchilici)e secondo la nomenclatura tradizionale viene chiamato Fenile.
Hai bisogno di aiuto in Organica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email