Scoppio di Scoppio
Mito 26022 punti

Azoto

L’azoto è un elemento della tavola periodica, e si trova in natura sotto forma di molecola biatomica. E'un gas, ma anche uno dei principali elementi che costituiscono la materia organica, perché è presente in importantissime molecole come le proteine, o addirittura gli acidi nucleici. Quando si trova in forma gassosa nell'atmosfera (Ne costituisce il 78%), è inattivo, perché quasi nessun organismo riesce a utilizzarlo. Inoltre l'azoto atmosferico è implicato nell'apporto di sali al terreno. Alcuni batteri riescono però ad utilizzare composti organici mediante l'azoto atmosferico: tra gli aerobi ricordiamo gli Azotoacter e tra gli anaerobi i Clostridium. Essi sono naturalmente presenti nel terreno. Un processo molto importante è la fissazione dell'azoto, con la quale l'azoto gassoso N2 diventa azoto ammoniacale NH4+. Quest'ultimo è utilizzato da molte piante, ma la maggior parte non ce la fa; perciò deve subire un'altra trasformazione, in cui si hanno dei nitrati NO3-, grazie ai batteri nitrificanti. Questo processo avviene in due fasi:
- Nitritazione: batteri autotrofi del genere Nitrosomonas trasformano l'ammonio in sali dell'acido nitroso;
- Nitratazione: i Nitrobatteri trasformano i nitriti in nitrati.
Le piante utilizzano nitrati, oppure l'azoto ammoniacale, per produrre amminoacidi di cui si servono anche gli organismi eterotrofi, attraverso la catena alimentare. Infine, l'uomo produce concimi azotati, mediante la fissazione dell'azoto, che in questo caso prende il nome di fissazione industriale.

Registrati via email