Fabbian di Fabbian
Ominide 76 punti

Stronzio

Elemento chimico della famiglia dei metalli alcalino-terrosi, numero atomico 38, peso atomico 87,62; simbolo: Sr. Lo stronzio fonde a 770 °C, bolle a 1.380 °C e ha una densità di 2,6. Esiste in natura sotto forma di quattro isotopi, tutti stabili:
1. 84Sr
2. 86Sr
3. 87Sr
4. 88Sr

la cui abbondanza relativa è rispettivamente 0,56%, 9,86%, 7,02% e 82,56%. Artificialmente sono stati ottenuti diversi isotopi radioattivi, a numeri di massa tra 80 e 95. Nella tavola periodica degli elementi si colloca nel gruppo II A, avendo il calcio e il magnesio come omologhi inferiori e il bario come omologo superiore. Lo stronzio venne scoperto nel 1790 da A. Crawford in un minerale estratto da una miniera di Strontian, in Scozia (da qui deriva il nome); venne isolato come elemento per via elettrolitica nel 1808 da H. Davy. Lo stronzio è un elemento relativamente raro nella crosta terrestre, della quale costituisce circa lo 0,035%, ma assai diffuso perché quasi sempre presente nei minerali di calcio. Lo si trova soprattutto sotto forma di carbonato, SrCO3, (stronzianite) e di solfato, SrSO4, (celestina); è presente in tracce anche nell'acqua di mare e in alcune acque minerali.

Registrati via email