Erectus 630 punti

Resine sintetiche o materie plastiche

Si ottengono per sintesi di sostanze semplici (tutte derivate dal petrolio) legando le loro molecole per mezzo di due reazioni chimiche la condensazione e la polimerizzazione.
Con questi procedimenti si ottengono le molecole giganti (macromolecole). Le sostanze che forniscono le singole molecole sono i monomeri, invece le resine ottenute per sintesi sono i polimeri.
Le materie plastiche si suddividono in:
1. resine termoplastiche: per mezzo del calore possono essere formate sotto pressione negli stampi, raffreddandosi tornano allo stato solido;
2. resine termoindurenti: possono essere formate una sola volta, dopo un breve riscaldamento che le porta a fusione.

Impieghi:

1. edilizia: i principali utilizzatori riguardano i tubi, profili per finestre, pavimenti, rivestimenti murali, cavi elettrici;
2. comunicazione: fibre ottiche, microchip, computer, compact disk, telefonia cellulare;
3. agricoltura: sono fatti di plastica i teloni che ricoprono le piantagioni, le proteggono, le stimolano fino ad anticipare la maturazione e raddoppiare i raccolti.

Registrati via email