Corra96 di Corra96
Moderatore 3570 punti

La radiazione elettromagnetica


La radiazione elettromagnetica è una forma di trasmissione di energia attraverso lo spazio vuoto oppure attraverso un mezzo in cui i campi elettrici e magnetici si propagano sotto forma di onde. Un’onda è una perturbazione che trasmette energia attraverso un mezzo.
Un’onda è formata da creste e ventri. La cresta è il punto più alto rispetto a un’immaginaria linea centrale dell’onda, mentre i ventri sono i punti più bassi.
L’altezza massima al di sopra della linea centrale, oppure la profondità massima al di sotto, viene detta ampiezza. La distanza tra i punti più alti di creste successive viene detta lunghezza d’onda, ed è indicata dalla lettera greca lambda λ.
Un’altra caratteristica è la frequenza, che consiste nel numero di creste o ventri che passano in un dato punto nell’unità di tempo (il numero di onde che, per secondo, passa in un punto). È rappresentata dalla lettera greca nu ν.
L’unità del sistema internazionale (SI) per la frequenza è l’hertz, mentre l’unità del SI per la lunghezza d’onda è il metro.
Il prodotto della frequenza per la lunghezza d’onda rappresenta la velocità dell’onda.

Caratteristica distintiva di tutte le onde è la loro velocità di propagazione (c), essa corrisponde alla velocità della luce, che è uguale a 2,99792458×108 m/s.
c=λ×ν=2,99792458×〖10〗^8 m/s
ν=c/λ
Ne consegue che lunghezza d’onda e frequenza siano inversamente proporzionali.
Frequenze di luce differenti corrispondono a colori differenti, e l’intervallo completo di tutte le frequenze è lo spettro elettromagnetico.
Se due onde sono sovrapposte, allora si ha un’interferenza tra esse. Questa interferenza può essere positiva o negativa.
L’interferenza è detta costruttiva se le onde sono in fase, ovvero se le creste e i ventri di due onde coincidono e si combinano per produrre creste più alte e ventri più profondi.
L’interferenza è invece detta distruttiva se le onde si incontrano in modo tale che le creste di una corrispondano con i ventri dell’altra e viceversa. In questo caso le onde si dicono fuori fase, e si cancellano l’una con l’altra.
Altro fenomeno che interessa le onde elettromagnetiche è la diffrazione. La diffrazione consiste nella dispersione delle componenti di diversa lunghezza d’onda per l’interferenza prodotta dalla riflessione sulla superficie.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email