Fabbian di Fabbian
Ominide 76 punti

L'Atomo di Bohr

Il modello atomico di Nils Bohr corrispondeva in parte a quello di Rutherford (1917), ma introduceva una sostanziale novità: la quantizzazione dell'energia totale associata e un elettrone in un atomo fosse quantizzata, cioè potesse assumere solo determinati valori tali da consentirgli di percorrere traettorie circolari privilegiate, chiamate orbite stazionarie.
Il modello atomico di bohr è molto più difficile da capire, perchè non utilizza concetti della fisica classica e si basa sulle moderne teorie della meccanica quantistica.
Per elaborare il suo modello Bohr si basò su due concetti:
- finchè un elettrone gira nella sua orbita non perde e non acquista energia;
- quando per effetto di una scarica elettrica o per riscaldamento, viene somministrata energia all'atomo.

Registrati via email