Leggi di Charles e Gay-Lussac

I solidi e i liquidi quando vengono riscaldati subiscono una dilatazione che non è uniforme, ma cambia da sostanza in sostanza.
Per i gas, questa uniformità esiste, ma è necessario che le sostanze siano tutte allo stato aeriforme.
Nel 1787 Charles osservò che una certa massa di un qualunque gas, se riscaldata subisce la stessa dilatazione totale.
Per ogni grado di incremento della temperatura il volume di una certa quantità di gas aumenta di 1/273 del valore che aveva a 0 °C a pressione costante.
Questa è la legge isobara:


[math]V_t=V_0(1 + at)[/math]

dove:

[math]V_t[/math]
: volume della temperatura t;
[math]V_0[/math]
: volume A 0 °C
a: è il coefficiente di espansione termica, che per tutti i gas ideali è uguale a
[math]\frac{1}{273}C^{-1}[/math]
.


La legge di Gay-Lussac o legge isocora, può invece essere espressa dalla relazione:

[math]P_t = P_0 (1 + a t)[/math]

dove:

[math]Pt[/math]
è la pressione alla temperatura t;
[math]P_0[/math]
è la pressione a 0 ° C;
a: è il coefficiente di espansione termica, che per tutti i gas ideali è uguale a
[math]\frac{1}{273}C^{-1}[/math]
.

Registrati via email