blakman di blakman
VIP 9176 punti

Le soluzioni ioniche

La presenza di ioni conferisce all'acqua una proprietà nuova:quella di condurre la corrente elettrica.Se immergiamo in acqua distillata due sbarrette di rame e le colleghiamo a una normale pila,ci accorgiamo che la lampadina inserita nel circuito non si accende:cio significa che l'acqua pura non conduce la corrente elettrica.Se all'acqua aggiungiamo un cucchiaino di zucchero nel circuito continua a non passare corrente.Se però all'acqua aggiungiamo una piccola quantita di un elettrolita come,per esempio,il cloruro di sodio che è un solido ionico,allora noteremo che la lampadina si accende.Durante il processo di solubilizzazione i cristalli ionici di NaCl si distribuiscono in soluzione e conducono la corrente elettrica.Gli ioni,infatti,sono particelle cariche,positive e negative,che grazie alla libertà di muoversi di cui sono dotati possono migrare verso gli elettrodi consentendo il passaggio della corrente.In particolare,gli ioni positivi migrano verso l'elettrodo negativo e per questo motivo sono chiamati cationi,mentre gli ioni negativi migrano verso l'elettrodo positivo e vengono chiamati anioni.Infine c'è da dire che l'intensità della corrente dipende dalla quantita di elettroliti presente nella soluzione e quindi dal numero di ioni.I non elettroliti poiche non danno luogo alla formazione di ioni in soluzione,non permettono il passaggio della corrente.Possiamo dividere,qundi,le sostanze in due categorie:

elettroliti,che in soluzione conducono la corrente elettrica;
non elettroliti,che in soluzione non conducono la corrente elettrica.

Registrati via email