Scoppio di Scoppio
Mito 26022 punti

Interazione dipolo-dipolo

Il legame dipolo-dipolo è una forza di natura elettrostatica che si ha tra molecole polari; l'intensità di questa attrazione dipende dall'intensità delle cariche parziali delle molecole e dalla distanza a cui si trovano. Non è un vero e proprio legame, perché l'intensità è molto inferiore a quella dei veri legami chimici.
Un caso particolare è il legame ione-dipolo, che si forma tra uno ione e una o più molecole polari. Queste ultime rivolgono verso lo ione la parte che ha segno opposto della carica elettrica dello stesso ione. Il numero di molecole polari che rivestono lo ione non è costante ma dipende da tre fattori: l'intensità della polarità delle molecole comprese, l'intensità della carica elettrica che ha lo ione e le dimensioni delle molecole. L'interazione ione-dipolo è responsabile della dissociazione elettrolitica, che sarebbe la dissoluzione delle sostanze polari in acqua. Quest'ultima ha una parziale carica positiva sugli atomi di idrogeno e una parziale carica negativa sull'atomo di ossigeno. Quando in una soluzione acquosa ci sono ioni, le molecole di acqua circondano questi ioni rivolgendo verso gli stessi la parte con carica parziale di segno opposto. Facendo in questo modo la carica elettrica dello ione perde parte della sua intensità. Ricordando che le molecole di acqua allo stato liquido hanno un movimento caotico, sappiamo che in questo modo riescono a distruggere la struttura cristallina della sostanza ionica. L'esempio più comune è la dissociazione del cloruro di sodio in acqua.

Registrati via email