Ominide 600 punti

Scrivere formule chimiche

Insieme di regole che consentono di attribuire ai composti un nome sistematico

Numero di valenza: numero elettroni che un atomo impiega nella formazione di un legame chimico →valore assoluto del numero di ossidazione

Numero di ossidazione (nOX): numero di cariche formali (elettroni) che un atomo cede o acquista quando forma un legame chimico


    → serve a scrivere le formule senza passare dalla formula empirica
    → a uguali elementi corrispondono composti diversi → se l’elemento entra con nOX diverso


    ➜entrambi i numero sono interi
    ➜ogni elemento può avere più di un numero di ossidazione (e quindi anche di valenza)
    ➜ai gas nobili non sono attribuiti numeri
    (perché hanno configurazione elttronica completa, quindi non perdono né acquistano elettroni)
    ➜ dipendono dalla configurazione esterna, in particolare dall’elettronegatività degli elementi che compongono il legame.

Es:
F → 2s² 2p⁵ → ha un solo nOX → -1
Cl → 3s² 3p⁵ → ha 4 nOX → -1, 1, 3, 5, 7

Da ricordare:
se un atomo acquista un elettrone → acquisisce segno -
se un atomo perde un elettrone → acquisisce segno +

Come calcolare nOX in composto (molecola, legame, ecc..):


    elemento allo stato atomico, non combinato con altri elementi (Zn, Na, Cl₂, P₄) → nOX=0 perché sono elettricamente neutri (non hanno differenza di E).

    l’idrogeno H nei composti ha nOX=+1 tranne nei composti con un metallo (1 e 2 gruppo) in cui assume nOX=-1 perché è più elettronegativo di essi (HCl, LiH).

    l’ossigeno nei composti ha nOX=-2 (tranne nei perossidi dove assume nOX=-1)

    in molecole o formule, la somma algebrica degli nOX degli elementi deve essere 0, quindi devono avere cariche che si oppongono, si neutralizzano (H₂SO₄).

    nei cationi e anioni monoatomici hanno nOX pari alla carica dello ione (Na⁺=1, Ca²⁺=+2).

    i metalli, del 1° e 2° gruppo, hanno rispettivamente numero di ossidazione solo 1 e 2 (anche altri elementi hanno nOX pari al numero della colonna ma non di norma).

    un composto carico, non neutro, deve avere la somma degli nOX degli elementi pari alla carica del composto (SO₄²⁻=-2, NH₄⁺=+1)

❉ sapendo la somma dei nOX di un composto, ma non sapendo i nOX di tutti gli elementi, si può calcolare nOX di quelli che non si conoscono.
Es: H₂SO₄
H₂⁽⁺¹⁾SˣO⁴ =0
2x(+1) + x + 4x(-2) = 0
X=6

Ente: IUPAC →attribuisce nomi ai composti
Varie modalità con cui si attribuiscono i nomi, due modi principali:
Nomenclatura tradizionale: utilizza i prefissi degli elementi
Nomenclatura IUPAC

COMPOSTI BINARI (con ossigeno O)


    Me(più comuni 1° e 2° gruppo) + O IUPAC:ossidi basici -tradizionale: ossidi
    NMe (Nox sempre positivo) + O IUPAC:ossidi acidi -tradizionale: anidridi

ossidi basici:
Metallo + ossigeno
O ha sempre Nox -2 tranne nei perossidi (-1)
Ossido di potassio: K O

Registrati via email