Corpi, sostanze e molecole
Si chiama corpo ogni porzione di materia; sono corpi un libro,una bottiglia, l’acqua che vi è contenta e così via. Quindi nelle scienze la parola “corpo” non indica necessariamente il corpo di un essere vivente, come nel linguaggio comune, ma può indicare materia vivente o materia non vivente. Alcuni sono costituiti da un solo tipo di materiale o sostanza: un bicchiere di vetro, una forbice di acciaio, un gomitolo di lana, un anello d’oro. La matita , invece, è formata da due sostanze: legno e grafite.
Spesso sostanze diverse sono tanto mescolate fra loro da non poterle distinguere. Ad esempio, un aranciata è un miscuglio di acqua, zucchero e succo d’arancia, ma appare come un liquido omogeneo. A volte non è facile stabilire se un corpo è semplice, cioè formato da una sola sostanza , oppure composto da più sostanze. Per stabilire con sicurezza se si ha a che fare con una sola o con più sostanze, bisognerebbe poterne osservare il corpo enormemente ingrandito. La materia allora apparirebbe costituita da minuscole particelle chiamate molecole. Tutte le sostanze sono composte da molecole, che vengono di solito rappresentate con sferette di diverso colore. Immaginiamo di sorvolare con un elicottero una spiaggia sabbiosa. Dall’alto essa ci appare come un nastro omogeneo e dorato, ma se atterriamo e ci avviciniamo per guardare meglio notiamo che la spiaggia è costituita da un insieme di piccole particelle ben separate l’una dall’altra. La stessa cosa vale è per la materia anche se le molecole sono infinitamente più piccole dei granelli di sabbia. Ogni sostanza è costituita da molecole dello stesso tipo; sostanze diverse sono sempre costituite da molecole diverse.

Registrati via email