sedia90 di sedia90
Genius 9848 punti

La Nomenclatura

Si divide in:

    - Razionale (IUPAC)
    È molto immediata e razionale e si basa sul numero di molecole dei vari elementi
    - Tradizionale
    È precedente alla IUPAC e si basa sul numero di ossidazione degli elementi

I composti

Ossidi: composti formati da un metallo e ossigeno.

Per la nomenclatura si devono seguire delle regole:


    1) se il metallo ha un solo numero di ossidazione si dice ossido più il nome del metallo;
    2) se il metallo ha 2 numeri di ossidazione:

      - quando si usa il numero di ossidazione più alto si aggiunge la desinenza –ICO al nome del metallo
      - quando si usa il numero di ossidazione più basso si aggiunge la desinenza –OSO al nome del metallo

    3)se il metallo ha 4 numeri di ossidazione per i 2 numeri estremi si usa la nomenclatura come se avesse solo quei numeri mentre per gli altri due:

      - quando si usa il numero (in mezzo) più basso si scrive
      IPO + metallo + OSO

      - quando si usa il numero (in mezzo) più alto si scrive
      PER + metallo + ICO


Come fare le reazioni:
Si scrivono (in parole) il nome del metallo più l’ossigeno e la formula bruta dell’ossido;

Si riscrive la formula di reazione sostituendo ai nomi i simboli e ricordando che l’ossigeno che si presenta sottoforma di molecola biatomica:

[math]metallo + O_2 = ossido[/math]

Bilanciare la formula, ovvero si scrivono i coeficienti a un elemento in modo tale che abbia lo stesso numero di molecole al reagente e al prodotto.

Idrossidi: sono composti formati da un metallo e un gruppo idrossido OH, ma solo quando il gruppo OH ha numero di ossidazione -1.

Per quanto concerne la nomenclatura bisogna seguire le stesse regole degli ossidi.

Per la scrittura delle reazioni chimiche di sintesi anche qui vanno seguite le stesse regole che valgono per gli ossidi solo che invece del metallo si scrive l’ossido e al posto dell’ossigeno si scrive l’acqua.

[math]ossido+acqua(H_2O)=idrossido[/math]


Idruri: composti formati da un metallo e l’idrogeno (sottoforma di molecola biatomica

[math]H_2[/math]
, ma solo quando il numero di ossidazione di quest'ultimo è -1.

Le regole di nomenclatura dei composti sono uguali a quelle degli ossidi anche se esistono idruri particolari (si possono formare anche con dei non metalli):


    1)
    [math]PH_3[/math]
    (fosfina)
    2)
    [math]NH_3[/math]
    (ammoniaca)

Perossidi: composti formati da un metallo più l’ossigeno, ma solo quando l’ossigeno ha apparente numero di ossidazione -1. I perossidi si formano solo con i metalli dei gruppi Ia e IIa.
C'è una regola fondamentale per i perossidi:

[math]perossido\;di+nome\;del\;metallo[/math]

Anidridi: composti formati da un non metallo e un ossigeno.

Per la nomenclatura:


    1) uguale agli ossidi
    2) quando ha un solo numero di ossidazione: si aggiunge al nome del metallo la desinenza –ICA

    [math]nome\;del\;metallo + -ica[/math]

N.B. i nomi,e di conseguenza le terminazioni, sono sempre al femminile.

Registrati via email