ely90 di ely90
Genius 4638 punti

Ibridazione

Le ibridazioni possono essere di tre tipologie e si hanno laddove non si ha un legame ben preciso e definito, esse sono:


    [math]SP_1[/math]
    : giacciono nello stesso piano e sono orientati a 180° l’uno rispetto all’altro. E' un ibridazione lineare, perché stanno nella retta e la rappresentazione è stabile perché vogliono stare più distanti possibile. (
    [math]BeF_2[/math]
    );

    [math]SP_2[/math]
    : entrambi gli atomi contraenti Be e F saturano i rispettivi orbitali semi-vuoti. La molecola è planare (sul piano) a 120° di distanza, la massima realizzabile. (
    [math]BeF_3[/math]
    );

    [math]SP_3[/math]
    :si hanno 4 orbitali ibridi identici fra loro orientati nello spazio a 109° 28’ tra loro e formano un tetraedro regolare. Geometria spaziale. (
    [math]CH_4[/math]
    ,
    [math]NH_3[/math]
    con 105°,
    [math]H_2O[/math]
    a 105°.

La lunghezza e il contenuto d’energia dipendono dal modo di sovrapporsi. Se è frontale si genera un legame sigma, che giace sulla congiungente i due nuclei ed è molto solido.
Se è laterale, si genera un legame pi-greco, che passa per il nucleo ed è perpendicolare la congiungente i 2 nuclei, meno solido.
Un legame intermolecolare (non intramolecolare), cioè un semplice legame d’attrazione (che non ha bisogno come quelli covalenti di particolari enzimi e temperature per essere rotto) è quello dipolo-dipolo (Legame o Interazione), in cui il delta + e il delta – è costitutivo della molecola, di natura attrattiva senza compartecipazioni. Uno particolarmente forte è il ponte idrogeno, per caratteristica si deve avere l’idrogeno in una molecola e in un’altra un atomo con forte delta meno.

Registrati via email