Ominide 12 punti

La Materia, L'atomo di Bhor, La Biologia e la Cellula

La chimica studia la materia che è composta da particelle in continuo movimento che si urtano tra loro, uno spazio limitato di materia prende il nome di corpo ed i corpi fatti di materie subiscono delle trasformazioni per mezzo dell'energia che le circonda.
le sostanze si dividono in elementi, cioè sostanze semplici che non possono essere divisi per dare origini a composti più semplici e composti che sono formati da più elementi che si suddividono a sua volta in omogenei, denominati tali i composti nei quali non sono distinguibili ad occhio nudo gli elementi di cui è composto, e eterogenei o anche miscugli, denominati tali i composti che sono composti da 2 o più elementi ben distinguibili ad occhio nudo.
Alla base della materia vi è l'atomo, una microparticella invisibile all'occhio umano composta da neutroni( con carica neutra), protoni( con carica positiva +) ed elettroni ( con carica negativa -). La classificazione degli atomi avviene in base al numero atomico, identificato con la lettera Z che rappresenta sostanzialmente il numero di protoni presenti nell'atomo. Con il valore N, che rapresenta lo strato a cui appartengono gli eletroni,gli atomi vengono classificata nella tavola di Mendeleev, o anche chiamata tavola periodica degli elementi.

Secondo il modello atomico di Bhor ( che non è il primo modello atomi) i protoni ed i neutroni formano il nucleo dell atomo mentre gli elettroni sono posti attorno al nucleo a seconda del loro livello di energia, quelli dell'ultimo strato possono svincolarsi per entrare a far parte di altri atomi dando inizio cosi ai fenomeni chiamati legami atomici.
Quando un atomo cede o prende elettroni da un altro atomo si parla di legame ionico; corrispettivamente alle due azioni a seconda della carica prevalente presente nell'atomo si parla di ione positivo o ione negativo; mentre quando 2 atomi si legano tra loro per colmare la carenza di elettroni per poter arrivare ad assomigliare il più possibile al gas nobile di origine si parla di legame coevalente.

I composti chimici si suddividono, a seconda della loro composizione in organici, quando vi è la presenza di almeno una particella di carbonio ma avvolte possiamo trovare anche particelle di idrogeno, ossigeno, azoto e fosforo; e organici che sono tutti gli altri composti che non appartengono al gruppo degli organici.
I composti del carbonio sono oltre un milione e si differiscono dagli altri composti per la presenza di 4 elettroni nell'ultimo strato avendo così la possibilità di innescare legami coevalenti singoli, doppi e tripli ( non simultaneamente ovviamente).
Scienza che studia i composti organici del carbonio e la Biologia, che parte dllo studio della cellula, ovvero quella minuscola parte dei viventi che li accomuna.

Le cellule si dividono in eucarioti e procarioti a seconda di dove è posizionato il loro DNA ( codice ereditario genetico); nelle prime il DNA si trova in un nucleo distinto avvolto da un involucro nucleare separato dal citoplasma mentre nelle seconde si trova sparso nel citoplasma.
Possiamo effettuare un ulteriore suddivisione cellulare a seconda del loro modo di nutrirsi in autotrofe, ovvero quando si nutrono di sostanze inorganiche precedentemente trasformate in organiche e eterotrofe quando si nutrono direttamente di sostanze organiche.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email