Scoppio di Scoppio
Mito 26022 punti

Ossidi

Gli ossidi sono dati dal legame tra un metallo o un non-metallo con l'ossigeno. Quando si lega con un metallo si ha un ossido acido. Invece, quando si lega con un non-metallo, si ha un ossido basico. Esistono tre tipi di ossidi: ossidi ionici, ossidi molecolari e ossidi macromolecolari.

Gli ossidi ionici

Gli ossidi ionici si formano dalla reazione diretta tra un atomo di ossigeno e uno di un metallo del primo gruppo. Hanno le seguenti caratteristiche:
1)hanno una struttura cristallina;
2)Il legame tra gli atomi è ionico;
3)A temperatura ambiente sono solidi.
Se vengono a contatto con acqua formano gli idrossidi corrispondenti al metallo legato all'ossigeno.

Ossidi molecolari

L'ossigeno forma ossidi molecolari, cioè formati da molecole singole, quando si lega ad uno dei seguenti elementi:
1)Azoto;
2)Bromo;
3)Carbonio;
4)Cloro;
5)Fluoro;
6)Fosforo;
7)Idrogeno;
8)Iodio;
9)Zolfo.
Il legame che si instaura è covalente, sempre polare in quanto l'ossigeno è molto elettronegativo. Hanno le seguenti caratteristiche:
1)Punto di fusione basso;
2)Buona solubilità nei solventi polari;
3)Poca solubilità nei solventi apolari.
Quando questi vengono a contatto con molecole di acqua, reagiscono con essa; come prodotti della reazione ci sono anioni e ioni idrogeno. Perciò si avranno degli acidi disciolti in acqua sotto forma di ioni con carica negativa.

Ossidi macromolecolari

Tutti gli elementi che legandosi all'ossigeno non formano ossidi ionici o molecolari, formano con l'ossigeno ossidi macromolecolari. Gli atomi di questi ossidi si legano con estrema continuità; danno luogo a strutture (Cristalline) tridimensionali, a catene o a strati. Le caratteristiche degli ossidi macromolecolari sono:
1)Punto di fusione molto alto;
2)Forte reattività in acqua contenente ioni idrogeno o ossidrili;
3)Solubilità quasi nulla in acqua pura.
Le caratteristiche variano in base al legame tra l'elemento e l'ossigeno, che può essere ionico o covalente.

Registrati via email