Erectus 630 punti

Lavorazione delle Pelli

Principali lavorazioni
* Essiccamento, le pelle fresche, pulite, vengono fatte essiccare all’aria.

* Salatura, nella parte interna delle pelli viene cosparsa di sale che blocca la putrefazione. Mettendo le pelli in un bagno di salamoia si aumenta il periodo di conservazione.

* Picklaggio, le pelli fresche vengono trattate con acidi che eliminano le cause della putrefazione.

* Riverdimento, le pelli vengono lavate, cosi che vengono tolte la sporcizia e il sale usato per la conservazione, durante questa operazione le pelli riprendono l’acqua che avevano perso e ridiventano morbide ed elastiche.

* Calcinazione, si utilizzano prodotti chimici o biologici per togliere dalla pelle i peli e l’epidermide.

* Scarnatura, un cilindro con le lame taglia la carne e i tessuti che sono rimasti nella parte interna della pelle.

* Spaccatura, la pelle viene tagliata orizzontalmente in due strati. La parte superiore è la parte più pregiata, la parte inferiore è di minor pregio.

* Macerazione, si fa per togliere i residui di calce che erano rimasti dopo la depilazione. Si lascia la pelle in un bagno con particolari batteri che l’ammorbidiscono.

Dopo la pelle è pronta per la concia. La concia è un trattamento che trasforma la pelle in cuoio, non la fa imputridire, la rende morbida, elastica e resistente. Consiste nel trattare la pelle con particolari sostanze che hanno la proprietà di reagire con le proteine che formano la pelle.

Hai bisogno di aiuto in Nozioni basilari?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email