Erectus 630 punti

Lavorazione delle Pelli
Principali lavorazioni
* Essiccamento, le pelle fresche, pulite, vengono fatte essiccare all’aria.

* Salatura, nella parte interna delle pelli viene cosparsa di sale che blocca la putrefazione. Mettendo le pelli in un bagno di salamoia si aumenta il periodo di conservazione.

* Picklaggio, le pelli fresche vengono trattate con acidi che eliminano le cause della putrefazione.

* Riverdimento, le pelli vengono lavate, cosi che vengono tolte la sporcizia e il sale usato per la conservazione, durante questa operazione le pelli riprendono l’acqua che avevano perso e ridiventano morbide ed elastiche.

* Calcinazione, si utilizzano prodotti chimici o biologici per togliere dalla pelle i peli e l’epidermide.

* Scarnatura, un cilindro con le lame taglia la carne e i tessuti che sono rimasti nella parte interna della pelle.

* Spaccatura, la pelle viene tagliata orizzontalmente in due strati. La parte superiore è la parte più pregiata, la parte inferiore è di minor pregio.

* Macerazione, si fa per togliere i residui di calce che erano rimasti dopo la depilazione. Si lascia la pelle in un bagno con particolari batteri che l’ammorbidiscono.

Dopo la pelle è pronta per la concia. La concia è un trattamento che trasforma la pelle in cuoio, non la fa imputridire, la rende morbida, elastica e resistente. Consiste nel trattare la pelle con particolari sostanze che hanno la proprietà di reagire con le proteine che formano la pelle.

Registrati via email