asjafs di asjafs
Ominide 184 punti

Composizione della materia vivente


I viventi sono formati per il 99% di 5 elementi chiamati macroelementi: ossigeno, carbonio, idrogeno, azoto, fosforo e, negli organismi dotati di scheletro, calcio.
Altri elementi (potassio, zolfo, ferro, cloro, magnesio ecc.), anche se svolgono importanti funzioni, sono presenti in piccole quantità e vengono detti oligoelementi.
La materia vivente è formata da sostanze inorganiche e da sostanze organiche.
Composti Inorganici ed Organici
Composti inorganici: sono formati da pochi atomi e nella loro molecola non sono presenti atomi di C o ne sono presenti pochi.
Composti organici: sono formati da molti atomi, hanno una struttura più complessa e sono costituiti da catene di atomi di C.
Tra i principali composti Inorganici presenti nella materia vivente, ricordiamo…
Acqua (H2O)
È il principale composto inorganico presente negli esseri viventi.
È presente negli organismi nella percentuale del 50 - 90%.
È una molecola polare nella quale si sciolgono molte sostanze.
Sali minerali
Sono elementi e composti presenti in natura sotto forma di ioni.
Si sciolgono facilmente in acqua.
La loro carenza può provocare malattie nell’uomo.
I principali sono...
Sodio e potassio, indispensabili per il trasporto degli impulsi nervosi.
Calcio, serve per la formazione delle ossa e per la contrazione dei muscoli.
Ferro, è contenuto nell’emoglobina dei globuli rossi e consente il trasporto dell’ossigeno nel sangue.
Iodio, è il componente principale degli ormoni prodotti dalla ghiandola tiroide.
Composti organici
Sono costituiti da atomi di C legati da legami covalenti.
Possono formare catene lineari o chiuse ad anello.
Sono formati dalla successione di monomeri (unità semplici), che formano un polimero (lunghe catene).
Possono essere idrofili (solubili in acqua) o idrofobi (insolubili in acqua)
Nei viventi sono presenti: Carboidrati, lipidi, proteine, acidi nucleici.
Carboidrati
Sono anche detti zuccheri o glucidi
Sono composti ternari costituiti da Carbonio, Idrogeno, Ossigeno.
Hanno funzione prevalentemente energetica, alcuni svolgono funzione strutturale

Sono presenti nel pane, nella pasta, nella frutta, nel latte, nei cereali ecc..
Si dividono in: Monosaccaridi, Disaccaridi, Polisaccaridi.
Monosaccaridi
Sono detti zuccheri semplici formati da una sola molecola. I principali sono:
Gli esosi, formati da 6 atomi di carbonio, tra cui ricordiamo il glucosio, il fruttosio e il galattosio.
I pentosi, formati da 5 atomi di carbonio, tra cui ricordiamo desossiribosio e ribosio
Il glucosio è il monosaccaride più diffuso. Viene prodotto dalle piante attraverso la fotosintesi. Viene usato per ricavare energia. E’ il principale componente dei polisaccaridi.

Il fruttosio è presente nella frutta.
Il galattosio è uno zucchero presente nel latte.
Il desossiribosio è contenuto nel DNA.
Il ribosio è contenuto nell’RNA.
Disaccaridi
Sono formati dall’unione di due monosaccaridi con eliminazione di una molecola di H2O (reazione di condensazione).
I principali sono:
Maltosio, dalla sua fermentazione si ottiene la birra.
Lattosio, è presente nel latte.
Saccarosio è il comune zucchero da cucina
Polisaccaridi
Sono formati dall’unione di molte molecole di glucosio, differiscono per il modo in cui tali molecole sono unite tra loro.
Amido (riserva energetica vegetale).
Cellulosa (funzione di sostegno nei vegetali).
Glicogeno (riserva energetica animale, si trova nei muscoli e nel fegato)
Chitina (forma l’esoscheletro degli insetti, contiene azoto)

Hai bisogno di aiuto in Nozioni basilari?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email