saracut di saracut
Ominide 654 punti

Che cos'è l'ingegneria genetica e per quali scopi è utilizzata?

L'ingegneria genetica corrisponde alla manipolazione del genoma di un organismo per mezzo degli strumenti biotecnologici: può consistere nell'inserzione di un gene estraneo o nell'inattivazione di un gene già presente. L'obiettivo dell'ingegneria genetica è agire a livello del DNA di un organismo perché specifiche proteine siano prodotte in quantità maggiori o minori o ne sia bloccata la produzione o ne siano prodotte di nuove. Si ricorre all'ingegneria genetica per i seguenti scopi: comprendere quale sia la funzione di un gene, bloccare l'attività di uno specifico gene, far produrre all'organismo transgenico la proteina codificata da un transgene.

Spiega le modalità di introduzione di un gene estraneo in organismi animali
Poichè le cellule degli animali non hanno la totipotenza che caratterizza quelle vegetali, per ottenere un animale transgenico è necessario ricorrere a:

1. microiniezione di uova fecondate
2. sostituzione di geni nelle cellule staminali embrionali (ES)

Che cos'è la clonazione e in che cosa consiste il trasferimento nucleare di una cellula somatica in una cellula uovo?
La clonazione è la produzione di una o più copie con lo stesso patrimonio genetico di un intero organismo vivente. Non deve essere confuso con il clonaggio del DNA ed è relativamente comune in natura nei microrganismi e nei vegetali, ma anche in alcuni tipi di animali come le afidi. I ricercatori hanno messo a punto una tecnica definita trasferimento nucleare di una cellula somatica in una cellula uovo che consiste nell'estrarre il nucleo da una cellula somatica adulta e metterlo al posto del nucleo di una cellula uovo non fecondata. Tale cellula totipotente è successivamente trasferita nell'utero di una femmina della stessa specie che porta a terminare la gravidanza.

Registrati via email