Scoppio di Scoppio
Mito 26022 punti

Crossing-over

Il crossing-over è il meccanismo di ricombinazione del materiale genetico proveniente dai due genitori. Tale meccanismo riguarda lo scambio di porzioni omologhe di materiale genetico, che si verifica fra due cromatidi appartenenti a due cromosomi diversi di una coppia di omologhi. Durante il crossing-over non si ha né perdita né acquisizione di materiale genetico, perché esso determina scambi reciproci.

Nella profase della prima divisione meiotica si verifica una particolare fase, detta crossing-over. Durante questa fase i cromosomi omologhi sono appaiati e sono in grado di scambiarsi materiale genetico. Dopo la fase di crossing-over avranno una combinazione di alleli diversa da quella precedente. Questa fase, anche se sembra modesta, è importantissima, perché aumenta la possibilità di adattamento alle condizioni ambientali, e, più in generale, la variabilità della specie. Lo scambio di alleli tra i due cromosomi è casuale, ma la frequenza di scambio fra due geni dipende dalla loro distanza sul cromosoma: più sono distanti, maggiore è la probabilità che siano scambiati. Questo è alla base della ricostruzione della mappa cromosomica. Una genetista americana, Barbara McClintock, ha scoperto su mais, batteria e drosofila dei geni, che ha chiamato geni saltellanti, che non occupano una posizione fissa e immutabile sul cromosoma, ma possono passare da un cromosoma ad un altro.

Registrati via email