ghisi di ghisi
Ominide 50 punti

Tassonomia dei poriferi

La tassonomia è molto semplice:

Phylum: Porifera
Classe: Calcarea

Sono spugne con spicole fatte di CaCO3 (carbonato di calcio o calcare); le spicole sono dritte o hanno tre o quattro raggi. Tendono a essere piccole (10 cm di altezza) e a formare un tubo o un vaso (Asson).

Phylum:Porifera
Classe: Hezactinellida

Dette spugne vitree; sono tutte marine e di acque molto profonde. Il corpo è a forma di vaso o imbuto attaccato per mezzo di un gelamento di spicole. Lo scheletro è formato da spicole silicee saradiatiche. L’osculo è molto ampio è può avere un membrana a setaccio sopra.
Non c’è il mesoilo bensì una rete trasecolare prodotta dalla fusione degli pseudopodi degli archeociti (archeociti: cellule del mesoilo che possono avere gli pseudopodi).


Phylum: Porifera
Classe: Desmosponge

Questa classe contiene il 95% delle spugne viventi.
Possono esserci spicole silicee ma non esaradiatiche o di spongina o di non esserci. Sono tutte di tipo Leucon e marine tranne la famiglia delle Spongilliade. Sono molto diverse dei colori e nelle forme e alcune possono essere incrostanti.

Le spugne da bagno (Spongia Officinalis) naturali si ottengono per ebollizione di grosse spugne, facendo perdere la sostanza organica e lascia solo che lo scheletro formato dalla sostanza grigia della sostanza spugnosa.
Nel mar Adriatico è abbastanza comune ed ha un buon valore commerciale.

Registrati via email