Osservazione dell’epidermide della cipolla

MATERIALI OCCORRENTI:
·Microscopio ottico binoculare
·Vetrino portaoggetti
·Vetrino coprioggetti
·Contagocce
·Pinzette
·Bisturi
·Becker tarato
·Cipolla

OBIETTIVI DELL’ESPERIMENTO:
Osservazione dell’epidermide della cipolla

PROCEDIMENTO:

-Preparazione del vetrino
1. Pulire i vetrini
2. Prelevare con il contagocce un po’ d’acqua dal becker
3. Depositare 2-3 goccie d’acqua sul vetrino portaoggetti (in questo contesto, l’acqua serve per ingrandire l’immagine)
4. Tagliare un frammento d’epidermide della cipolla
5. Posizionarla sul vetrino portaoggetti
6. Appoggiare delicatamente il vetrino coprioggetti, facendo attenzione a non formare bolle d’aria che nuocerebbero alla visibilità del vetrino.

Mettere il vetrino sul piano portaoggetti del microscopio, e regolare la messa a fuoco.

OSSERVAZIONI E CONCLUSIONI:
E’ importante che, per l’osservazione di un vetrino con un microscopio ottico, lo spessore dell’oggetto d’osservazione sia particolarmente ridotto, in quanto in questo tipo di microscopio, il vetrino dev’essere oltrepassabile dalla luce.

L’epidermide è il tessuto stante tra le varie foglie del bulbo.

La struttura cellulare dell’epidermide, che abbiamo osservato a 40 ingrandimenti, è paragonabile ad un muro fatto di mattoncini di forma rettangolare irregolare con una lieve colorazione violacea dovuta alla filtrazione dei pigmenti presenti nelle foglie.

La cipolla è una pianta erbacea delle liliacee con bulbo globoso composto di varie foglie cilindriche; infatti, nel suo primo stadio, la cipolla è un “cespuglio” le cui foglie si richiudono su loro stesse formando il bulbo.

Registrati via email