Nascita dell'Universo

Secondo le moderne teorie, il nostro Universo ha avuto inizio da un'enorme esplosione, il Big Bang. Si ritiene che, prima di questo evento, tutta l'energia e la materia dell'attuale Universo fossero compresse all'interno di un punto infinitamente piccolo. Con il Big Bang questa energia fu liberata e tutte le particelle di materia prodotte si allontanarono rapidamente le une dalle altre. Si stima che al momento dell'esplosione, che sarebbe avvenuta intorno a 13,7 miliardi di anni fa, la temperatura fosse di circa 100 miliardi di gradi Celsius. A tale temperatura non potevano esistere gli atomi, perciò tutta la materia si trovava sotto forma di particelle elementari subatomiche. A causa della loro enorme velocità, queste particelle si scontravano violentemente e avevano una vita breve; solo in seguito, con il progressivo raffreddamento dell'Universo, la quantità di materia presente cominciò ad aumentare. A un certo punto, protoni e neutroni iniziarono ad aggregarsi tra loro formando dei nuclei. Quando l'Universo raggiunse all'incirca i 2500 °C, questi nuclei, grazie ai loro protoni carichi positivamente, cominciarono ad attrarre gli elettroni, piccole particelle con carica negativa che si muovevano rapidamente intorno a loro; si formarono così gli atomi. E' a partire da questi atomi che si sono originate col passare del tempo tutte le stelle e i pianeti del nostro Universo, compresi il Sole e la Terra.

Registrati via email