Erectus 408 punti

Introduzione allo studio degli esseri viventi

La biologia è la scienza che studia gli esseri viventi.
Le principali caratteristiche degli esseri viventi sono: riproduzione, struttura cellulare, struttura sistemica, autoregolazione, flussi di materia e di energia, capacità di ricevere, contenere ed elaborare,informazioni, risposta agli stimoli, evoluzione nel tempo.
Gli organismi autotrofi sono in grado di svolgere autonomamente tutti i processi di sintesi delle molecole organiche di cui hanno bisogno a partire da sostanze inorganiche semplici. Possono essere fotosintetici e chemiosintetici.
Gli organismi eterotrofi dipendono dalle attività biosintetiche di altri organismi per ottenere le sostanze organiche che non sono in grado di fabbricare da sè.
I livelli d'organizzazione dall'atomo alla cellulasono: atomi, molecole, macromolecole, aggregati molecolari, organuli, cellule.

La cellula è l'unità strutturale e funzionale degli esseri viventi.
I livelli d'organizzazione dalle cellule alla biosferasono: cellule, tessuti, organi, apparati o sistemi, organismi, popolazioni, comunità biotiche, ecosistemi, biomi, biosfera.
Le unità di grandezza adoperate in biologia sono il millimetro, il micrometro, il nanometro e l'angstrom.
Il microscopio è uno strumento di indagine essenziale per lo studio dei viventi.
Il potere di risoluzione esprime la capacità di un microscopio di far vedere come separati due punti o due linee parallele molto vicine tra loro.
Il microscopio ottico utilizza un fascio di luce; il microscopio elettronico ha un fascio di elettroni.

Registrati via email