Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Mammiferi

Appunto di biologia sull'evoluzione che, in maniera riassuntiva, fornisce una descrizione delle caratteristiche principali dei mammiferi.

E io lo dico a Skuola.net
I Mammiferi
Il termine mammifero si riferisce alla caratteristica di questi:la presenza delle ghiandole mammarie che producono il latte con cui vengono nutriti i piccoli.Tra tutti i vertebrati i mammiferi hanno il sistema nervoso più perfezionato e ciò li rende gli animali più evoluti sulla Terra.Essi vivono in tutti i climi e a tutte le altitudini dai deserti ai ghiacciai dalle pianure alle montagne e si sono egualmente adattati a vivere nell'ambiente acquatico in quello terrestre e in quello aereo.Come gli uccelli anche i mammiferi hanno la capacità di mantenere costante la temperatura del corpo e per questa ragione sono detti omeotermi. Molti mammiferi hanno il corpo ricoperto da una pelliccia che serve a ripararli dal freddo.Le difese dal caldo si attenuano grazie al sudore e alla circolazione del sangue.Il sudore evapora a contatto con l'aria facendo diminuire la temperatura del corpo;il sangue che circola nelle parti superficiali del corpo, cede calore all'aria esterna abbassando la temperatura corporea. Tuttavia molti mammiferi delle regioni fredde superano gli estremi rigori invernali andando in letargo mentre quelli che vivono in aree torride o nei deserti conducono vita notturna o passano le ore più calde dentro buche o all'ombra di piante e cactus.Questi animali presentano notevoli differenze tra una specie e l'altra dovute all'adattamento a forme di vita profondamente diverse. Per lo più sono quadrupede.Canguri,conigli e lepri hanno gli arti posteriori più sviluppati perchè si muovono saltando;le scimmie, che vivono sugli alberi come gli oranghi e i gibboni hanno molto sviluppati gli arti anteriori , che usano per saltare di ramo in ramo.Gli orsi camminano appoggiando al suolo tutta la pianta del piede e sono per questo detti plantigradi;cani e gatti si spostano sulle dita e sono detti digitigradi; mucche e cavalli sono unguligradi perché poggiano al suolo solo le unghie(gli zoccoli).I pipistrelli hanno le dita degli arti anteriori smisuratamente allungate per sostenere una membrana,il patagio,che funziona come ala.I delfini e le balene,adattati all'ambiente marino,hanno gli arti trasformati in pinne e tutto il corpo ha assunto una forma "idrodinamica" la più adatta al nuoto.Tutti i mammiferi sono provvisti di denti che presentano forme molto varie a seconda dal regime alimentare:incisivi per tagliare,canini per afferrare, premolari e molari per triturare.Per quanto riguarda la riproduzione i mammiferi presentano una modalità ben diversa da quella degli altri vertebrati.Essi infatti non depongono le uova ma partoriscono piccoli perfettamente formati,che si sono sviluppati all'interno del corpo della madre,nell'utero.Così l'embrione che si sta formando si trova al sicuro,ben protetto e nutrito;quando nasce,il piccolo viene alimentato e seguito alla completa indipendenza. I marsupiali quali i canguri,i koala,i vombati e gli opossum marsupiali, partoriscono i piccoli ancora allo stato embrionale.Questi completano il loro sviluppo nel marsupio,una sacca di pelle che si trova nel ventre della madre dove ci sono le mammelle.Tutti gli altri mammiferi sono "placentati" in quanti i piccoli si sviluppano nell'utero nutrendosi,ricevendo ossigeno ed espellendo le sostanze di rifiuto attraverso un organo che si chiama placenta.
Registrati via email