Nucleo - Funzioni
Le nostre attuali conoscenze riguardo al ruolo del nucleo nella cellula presero avvio dalle prime osservazioni al microscopio. Una delle più importanti tra queste osservazioni fu effettuata, più di un secolo fa, dall'embriologo tedesco Oscar Hertwig, mentre studiava le uova e gli spermatozoi del riccio di mare. I ricci di mare producono uova e spermatozoi in grande quantità; le uova sono relativamente grandi, quindi facili da osservare, e sono fecondate nell'acqua invece che internamente, come avviene in molti vertebrati terrestri, esseri umani compresi.
Osservando al microscopio la fecondazione delle uova, Hertwig notò che è sufficiente la partecipazione di un solo spermatozoo e che, quando lo spermatozoo penetra nella cellula uovo, il suo nucleo viene liberato e si fonde con il nucleo della cellula uovo. Questa osservazione, confermata da altri scienziati anche in altri tipi di organismi, si è rivelata importante per dimostrare che una funzione fondamentale del nucleo è quella di trasmettere le informazioni ereditarie: l'unico legame genetico tra padre e figlio è dunque il nucleo dello spermatozoo.
Dagli esperimenti compiuti negli anni Trenta del secolo scorso da Joachim Hammerling, si deduce che il nucleo svolge anche un altro importante ruolo nella cellula; esso, infatti, esercita un continuo controllo su tutte le attività che si svolgono nel citoplasma, regolando sia la tipologia sia la quantità delle molecole prodotte per far fronte al metabolismo cellulare.

Registrati via email