ghisi di ghisi
Ominide 50 punti

Il complesso di Golgi

Il complesso di Golgi funziona come un impianto di trasformazione e smistamento delle sostanze provenienti dal reticolo endoplasmatico e come sito di sintesi dei polisaccaridi complessi che costituisce la matrice extracellulare dei vegetali, come i glicosamminoglicani.
Ciascun complesso di Golgi consiste in una pila di cisterne appiattite con bordi dilatati e tubuli associati:
- Rete trans del golgi ( TGN );
- Cisterna trans;
- Cisterne mediali;
- Cisterne cis;
- Rete cis del Golgi(CGN ).
La rete cis è la parte più vicina al reticolo endoplasmatico, la parte dunque dove le sostanze fanno il loro ingresso prima nel complesso e per questo funge principalmente come stazione di primo smistamento che distingue fra le proteine da rispedire indietro al reticolo e quelle a cui è permesso continuare fino alla stazione seguente del golgi.
La rete trans dell’organello, è quella più periferica, l’ultima tappa, che funge da stazione ultima di smistamento da dove invia le diverse proteine e sostanze tramite vescicole, o alla membrana plasmatica o verso le varie destinazioni intracellulari.
Le differenze nella composizione dei componenti del Golgi riflettono il fatto che il complesso è soprattutto un impianto di lavorazione dentro le varie sostanze in entrate possono essere modificato, per esempio parte della lunghezza di una proteina può essere tagliata dagli enzimi proteolitici, gli aminoacidi possono essere modificati tramite idrossilazione ed i carboidrati attaccati ad una proteina possono essere modificati attraverso una serie di reazione enzimatiche.

La glicosilazione nel complesso do Golgi

Quando le proteine solubili e le glicoproteine di membrane neosintetizzato attraversano le cisterne cis e quelle mediali della pila del Golgi, anche la maggio parte dei residui di mannosio vengono rimossi e vengono aggiunti altri zuccheri da varie glicosiltrasferasi per produrre una serie varia di oligosaccaridi differenti.
N.B. = diversamente dagli oligosaccaridi legati all’azoto (N), la cui sintesi comincia nel R.E. quelli fissati alle proteine da legami con l’ossigeno (O) sono assemblati completamente all’interno del complesso di Golgi.

Movimento di materiali attraverso il complesso di Golgi

Due modelli:
- Modello della maturazione delle cisterne;
- Modello del trasporto vescicolare.
In genere si formano i due modelli nel modello “combinato“

N.B:
Reticolo endoplasmatico ---> N-Linked

Complesso di Golgi ---> O-Linked

Registrati via email