Ester di Ester
Habilis 1800 punti

Cellule eucariote

Tutte le cellula eucariote sono caratterizzate dalla presenza di tre elementi costitutivi: la membrana plastica, il nucleo e il citoplasma. La membrana plasmatica o cellulare è la struttura che separa la cellula dall’ambiente esterno. Essa regola il flusso dei materiali fra la cellula e l’ambiente extracellulare e consente alla cellula di trasmettere e ricevere segnali. I processi attraverso cui molecole di piccole dimensioni attraversano la membrana cellulare sono: la diffusione, la diffusione facilitata, il trasporto attivo e, per quanto riguarda le molecole dell’acqua, l’osmosi. Molecole di grandi dimensioni attraversano la membrana cellulare mediante i processi di endocitosi ed esocitosi. Il nucleo è solitamente l’organulo più voluminoso della cellula. È circondato dall’involucro nucleare e contiene il DNA, che costituisce il patrimonio genetico della cellula. Il citoplasma è costituito da una sostanza semifluida, il citosol, dal citoscheletro, costituito da strutture filamentose e tubulari, e dagli organuli cellulari. Il reticolo endoplasmatico è costituito da una serie di tubuli e di sacchi al cui interno avvengono differenti processi metabolici finalizzati alla produzione di sostanze utili alla cellula. Il reticolo può essere liscio o rugoso per la presenza di ribosomi. Su questi ultimi avviene la sintesi delle proteine. L’apparato di Golgi è costituito da sacchi appiattiti, connessi l’uno contro l’altro dove vengono “impacchettate” e “smistate” le sostanze prodotte dal reticolo endoplasmatico. I lisosomi sono organuli sferoidali, prodotti dall’apparato di Golgi, dove avviene la demolizione delle macromolecole. I mitocondri sono organuli di forma ovoidale, sferica o a bastoncino dove ha sede la respirazione cellulare. La cellula vegetale si differenzia da quella animale per la presenza: di una parete cellulare di cellulosa che conferisce rigidità alla cellula; di organuli detti cloroplasti nei quali avviene la fotosintesi clorofilliana; di un grande vacuolo centrale. Le dimensioni delle cellule sono relativamente uniformi e non dipendono da quelle dell’organismo di appartenenza in quanto sono condizionate dall’efficienza degli scambi di materiale fra la cellula e l’ambiente extracellulare. I virus sono parassiti intracellulari costituiti da un guscio proteico detto capside che racchiude un acido nucleico (DNA o RNA).

Registrati via email