jeimo di jeimo
Eliminato 692 punti

Genetica batterica

Oltre al cromosoma centrale i batteri hanno vari tipi di plasmidi ovvero piccolissimi cromosomi circolari che possono contenere da 2 a venti geni. I plasmidi si duplicano sia in maniera autonoma che in concomitanza del cromosoma centrale. Esistono vari tipi di plasmidi ed ognuno da' una caratteristica al batterio.
Fattore R: di resistenza. Quando un batterio possiede il fattore R è immune, resistente ad alcuni antibiotici. Il plasmide fattore R puo' essere trasferito anche a batteri di diverso tipo.
Plasmide di virulenza: Il plasmide di virulenza dà al batterio la capacità di essere patogeno, così batteri a volte innocui possono diventare patogeni.
Fattore F: (di competenza) il fattore F contiene i geni che codificano per le proteine dei pili. I pili sono strutture proteiche che si trovano nella membrana cellulare, essi sono cavi e formano dei ponti collegando il batterio ad altri batteri, all'interno dei pili scorre il materiale genetico. Un batterio con il fattore f è detto donatore (f+) il donatore duplica il plasmide tenendosi per sè una copia e facendo diventare f+ anche il ricevente. Questa modalità di trasmettere DNA è detta coniugazione. Il plasmide una volta trasferito nel batterio puo' inserirsi libero nel citoplasma o inserirsi nel cromosoma principale. Talvolta puo' distaccarsene in modo preciso talvolta portarsene via un segmento di cromosoma principale per poi trasferirsi nuovamente e così la coniugazione porterà ad una nuova COMBINAZIONE GENETICA.

Tasformazione: Consiste nell'assorbimento di DNA "abbandonato" da parte di un batterio, ma solo alcuni riescono a fare la trasformazione, i cosiddetti competenti.
Trasduzione: Tramite essa il DNA viene trasferito da batterio a batterio ma il vettore è un virus.

Registrati via email