tiscali di tiscali
Tutor 22609 punti

Un anticorpo è una proteina (glicoproteina) a forma di "Y" del sistema immunitario per eliminare elementi estranei come virus e batteri, che sono in grado di riconoscere ogni antigene legato al patogeno come un bersaglio. Gli anticorpi o immunoglobineo gammaglobuline (proteine plasmatiche gamma) sono tetrameti, cioè costituiti da proteine formate da 4 catene: 2 corte (leggere) e 2 lunghe (pesanti).
Si classificano a seconda della struttura delle catene pesanti in:
1. Ig. M
2. Ig. G
3. Ig. A
4. Ig. D
5. Ig. E

Ogni catena possiede una parte variabile e una fissa (dominio effettore). Le parti variabili formano un sito dove si incastra l'antigene corrispondente (dominio di legame).
La parte costante avvia la reazione di difesa immunitaria dell'anticorpo, mentre la catena variabile è la parte dove risiede il sito di combinazione con l'antigene e pertanto ne determina la specificità.
Le Ig. M sono prodotte dal latte materno, le prime che rispondono all'infezione e costituiscono circa il 5-10% delle Ig totali. Si trovano in forma sierica che fisse sulle membrane. Sono i più importanti attivatori del Complemento.

Le Ig. G sono il 75% delle immunoglobuline circolanti, agiscono contro virus e tossine batteriche. Queste immunoglobuline possono attraversare la placenta per cui il feto può essere protetto dagli anticorpi della madre. Si possono distinguere 4 sottoclassi: IgG1, IgG2, IgG3, IgG4. Le sottoclassi 1 e 3 stimolano la reazione del complemento.

Le Ig.A sono prevalentemente presenti nel plasma come le Ig.G e rappresentano il 20% delle immunoglobuline circolanti. Sono presenti nelle secrezioni esterne:
- muco dell'apparato respiratorio e digerente dove danno una immediata immunità locale;
-lacrime;
-latte materno;
-saliva.

Le Ig.D si trovano sulle membrane associate alle Ig.M . Sono presenti sulla membrana cellulare dei linfociti B per cui, una volta venute a contatto con l'antigene stimolano la produzione di mastcellule anticorposecernanti.

Le Ig.E sono intermediarie nel processo infiammatorio e legate alla difesa dai parassiti. Sono presenti in alta quantità nelle allergie: alti livelli di IgE nel sangue si accompagnano infatti alle malattie allergiche come l'asma, l'eczema o il raffreddore da fieno.

Il cambio di produzione di classe immunoglobulinica si chiama switch isotipico, da IgM a IgG o altre classi, è sotto il controllo dei linfociti T ed è regolato dalle linfochine: l'interleuchina 4 stimola lo switch verso le IgE mentre l'interleuchina 5 verso le IgA.

Registrati via email