ele91 di ele91
Ominide 51 punti

I microrganismi patogeni che provocano malattie

Le malattie sono stati in cui l’equilibrio dell’organismo è temporaneamente o permanentemente alterato. Le cause di malattia sono molteplici e spesso più di una causa concorre a determinare lo squilibrio. Tra le cause possibili ci sono i microrganismi patogeni, che invadono il corpo dell’ospite e vivono e si moltiplicano a sue spese. I patogeni alterano il tessuto nel quale si moltiplicano, compromettendo la funzionalità di tutto l’organismo. Alcuni restano al di fuori delle cellule, altri penetrano al loro interno, provocandone la morte. I patogeni possono anche determinare disturbi sistemici ( cioè generalizzati) attraverso l’azione delle loro tossine, molecole che si diffondono nell’organismo e interferiscono con qualche funzione dell’ospite. Le malattie dovute ad agenti patogeni si chiamano malattie infettive. Non tutti i microrganismi sono patogeni. Moltissimi hanno negli ecosistemi il ruolo fondamentale di decompositori o di produttori. L’uomo sfrutta da tempi molto antichi vari microrganismi per scopi pratici, come la produzione di alimenti fermentati ( yogurt, vino e altri) o la macerazione della canapa. A queste applicazioni se ne aggiungono di più moderne, come la bonifica di acque o suoli inquinanti e la produzione di sostanze utili in campo medico (ormoni, vaccini). Alcune specie vivono sulla superficie o all’interno del corpo dell’ospite, al quale offrono dei benefici diretti (produzione di vitamine , digestione di sostanze alimentari, difesa da microbi patogeni).

Registrati via email