Ominide 2756 punti

La degradazione del glucosio

Molti cibi che mangiamo sono costituiti da carboidrati, i quali costituiscono una parte molto importante della nostra alimentazione, in quanto grazie alla loro degradazione ossidativa è prodotta l’energia necessaria per lo svolgimento di processi vitali dell'organismo.
Durante la digestione intervengono determinati enzimi attraverso i quali i carboidrati vengono scissi nei monosaccaridi (ovvero negli zuccheri semplici) che li costituiscono, ovvero glucosio, il fruttosio e il galattosio. Questi ultimi vengono convertiti a loro volta in glucosio, una molecola fondamentale per il nostro organismo, basti pensare che alcune cellule dipendono esclusivamente da esso (ad esempio i neuroni, per questo è anche denominato "il cibo del cervello").
La concentrazione di glucosio nel sangue è denominata glicemia. Il suo valore è costante in quanto deve essere accuratamente regolato dalla glicogenesi e dalla glicogenolisi. Questi processi sono formati da numerose reazioni e sono regolati da ormoni, l’insulina e il glucanone, che attivano o inibiscono gli enzimi che intervengono nel processo. Un‘alterazione nel sistema di regolazione della glicemia porta a delle malattie, quali ad esempio il diabete, quest’ultimo è causato dall’iperglicemia, ovvero da eccessivi livelli di zucchero nel sangue.

Registrati via email