chialex di chialex
Erectus 514 punti

Disaccaridi


Derivano dall’unione di due molecole di monosaccaride (mediante un legame O-glicosidico): la reazione consiste in una condensazione di due funzioni alcoliche con eliminazione di una molecola d’acqua. Oligosaccaridi importanti: maltosio, saccarosio e lattosio. Il maltosio è caratterizzato dal legame 1,4-glicosidico fra due molecole di α-D-glucosio; il saccarosio è costituito dall’unione di una molecola di α-D-glucosio e una di β-D-fruttosio con legame 1,2-glicosidico; il lattosio è costituito dall’unione di una molecola di β-D-galattosio e una di β-D-glucosio con legame 1,4-glicosidico.

Polisaccaridi


Sono associazioni di molecole monosaccaridiche mediante legami glicosidici.
1. Riserva energetica: amido e glicogeno.
> Amido: è un omopolisaccaride (ha un solo tipo di monosaccaride) presente nelle piante ed è dato dall’associazione di numerose molecole di α-D-glucosio. Costituenti principali: amilosio (catena lineare che assume un andamento elicoidale nello spazio) e amilopectina (costituita da catene ramificate); le unità di α-D-glucosio nelle catene sono legate con legami 1,4-glicosidici, mentre nei punti di ramificazione ci sono legami 1,6-glicosidici.
> Glicogeno: negli animali, costituito da catene di α-D-glucosio ed è molto più ramificato dell’amilopectina; si trova nel citoplasma delle cellule del fegato e nei muscoli dove è depositato sotto forma di granuli. Ha una struttura globulare. In condizioni di abbondanza energetica viene sintetizzato, in condizioni di deficit energetico viene degradato per fornire energia all’organismo.
2. Ruolo strutturale: cellulosa e chitina.
> Cellulosa: è il principale costituente della parete delle cellule vegetali, è insolubile ed è costituito da numerose unità di β-D-glucosio unite tra loro con legami 1,4-glicosidici a formare catene lineari. La presenza dell’anomero β fa sì che le cayene assumano un andamento lineare e si associno trasversalmente per mezzo di legami a idrogeno. Essa è indigeribile
> Chitina: formal’esoscheletro di crostacei e insetti ed è costituita dalla ripetizione di unità di N-acetil-β-D-glucosammina unite tramite legami 1,4-glicosidici; le catene non sono ramificate.

Hai bisogno di aiuto in Biochimica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email