Habilis 1834 punti

I Carboidrati

I carboidrati chiamati anche zuccheri, saccaridi e glucidi, sono i costituenti di funzioni biologiche e forniscono energia. I carboidrati sono dei composti ternari formati da carbonio, idrogeno e ossigeno il cui rapporto è C(1)H(2)O(1) e si legge "uno a due a uno". Inoltre i carboidrati si distinguono in tre categorie: i monosaccaridi, i polisaccaridi e gli oligosaccaridi.
Monosaccaridi
I monosaccaridi contengono uno zucchero e solitamente hanno il sapore dolce. I più diffusi hanno 5 atomi di carbonio e 6 atomi di carbonio. Nei 5 atomi sono compresi il ribosio (RNA) e il deossiribosio (DNA). Mentre con 6 atomi di carbonio vi è il glucosio (fornisce energia) e il fruttosio (presente nella frutta).
Oligosaccaridi
Gli oligosaccaridi, che comprendono pochi zuccheri, si dividono in due parti: oligosaccaridi veri e propri che si trovano nelle membrane cellulari e i disaccaridi che costituiscono due zuccheri e comprendono inoltre il saccarosio (zucchero da cucina) formato dall'unione del glucosio e fruttosio, e il lattosio(zucchero nel latte) che è costituito da galattosio e glucosio.
Polisaccaridi
I polisaccaridi costituiscono molti zuccheri ed hanno due importanti funzioni: strutturale e di riserva. Quest'ultima si divide in riserva animale presentando il glicogeno (muscoli e fegato) e riserva del mondo vegetale che invece comprendono l'amido (grano, patate). Nella funzione strutturale riconosciamo la cellulosa che è molto rigida e costituisce le pareti delle piante. Infine, un polisaccaride alquanto importante è la chetina che comprende l'esoscheletro dei crostacei e le pareti del fungo. Codesta ha una composizione formata da carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto. In presenza di azoto, questo viene chiamato amminozucchero.

Registrati via email