Ominide 646 punti

Vitamine

- detengono una funzione di protezione;
- hanno una grande importanza per il metabolismo
- sono liposolubili (A,D,E,K) e idrosolubili (del gruppo B,C,PP,H)
La carenza di vitamine può generare avitaminosi, quindi sarebbe meglio che l’organismo ricavi le vitamine dal cibo seguendo un regime alimentare equilibrato e variato.
• Vitamina A: conosciuta anche come vitamina della crescita, è presente in tutti i tessuti animali; è abbondante nell’olio di fegato di merluzzo, nel tonno. Fonte importante i vitamina A è il carotene, una sostanza riscontrabile negli alimenti vegetali di colorazione rossa, arancione, gialla (albicocche, carote, rape, spinaci, meloni, arance, pomodori, piselli, legumi rossi e gialli).
• Vitamina D: è anche chiamata vitamina del sole, perché è soltanto mediante l’esposizione ai raggi solari che essa si forma nella pelle da precursori alimentari e diventa attiva nell’organismo. È contenuta nell’olio di fegato di merluzzo, nel tonno, nel tuorlo d’uovo e nel burro. È pressochè assente nei vegetali escluso il cacao. È importante nella formazione delle ossa; la carenza provoca rachitismo infantile caratterizzato da gravi alterazioni nell’ossificazione. L’abuso origina dannosi depositi di calcio nel cuore, nei polmoni, nei tessuti muscolari.

• Vitamina K: ha funzione antiemorragica. È contenuta nei vegetali a foglie verdi.
• Vitamina E: influisce sulla fecondità e sulle funzioni nervose e muscolari. È presenti negli oli vegetali e nell’olio di fegato di merluzzo.
• Vitamine del gruppo B: sono tutte idrosolubili e la maggior parte vengono sintetizzate mediante la flora batterica intestinale. La somministrazione del gruppo B agli atleti sia durante l’allenamento sia al momento della gara, aumenta la resistenza alla fatica, diminuisce i tempi di recupero ed elimina fastidiosi crampi muscolari.
- Vitamina B1: svolge un’attività antineuritica contro l’infiammazione dei fasci nervosi; interviene nella sintesi dei grassi e degli zuccheri e ha effetto stimolante nei confronti dei muscoli e dell’appetito. Si trova nel pane, nel riso integrale, nei legumi secchi, nel lievito di birra, nella soia, nei piselli, nelle albicocche.
- Vitamina B2: agisce come fattore regolatore della crescita,. Si trova nel latte, nell’albume dell’uovo, nel fegato, nelle foglie in crescita dei vegetali.
- Vitamina B12: è indispensabile per la crescita perché svolge un ruolo determinante nella formazione dei globuli rossi e nell’efficienza del tessuto nervoso. Si trova nel lievito, nei pesci, nelle uova, nel latte. La carenza determina gravi forme di anemia. Ne accusano più frequentemente la mancanza coloro che escludono dalla propria dieta quotidiana gli alimenti di origine animale.
- Vitamina C: nota come acido ascorbico. Si trova nella frutta secca (fragole, kiwi, mandarino, melone, arancia, pompelmo, limone) e nella verdura fresca (tutti i tipi di cavolo, spinaci, pomodori, asparagi, patate, peperoni). La vitamina C favorisce lo sviluppo delle ossa, dei denti, del cristallino dell’occhio. È utile per tutti i convalescenti, bisognosi dell’azione antinfettiva della vitamina C. svolge un ruolo importante nella prevenzione dello scorbuto, malattia da carenza di acido ascorbico, che per secoli ha colpito i marinai, coloro che non potevano consumare cibi freschi. Determina deperimento organico, manifestazioni ulcerose della cute, delle mucose, degli organi interni.

Hai bisogno di aiuto in Biochimica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email