L'acqua è il più importante fra tutti i composti chimici, senza la quale non ci sarebbe vita nè per i vegetali nè per gli animali. L'acqua è il composto più comune al mondo e occupa i tre quarti della superficie terrestre. Essa è sempre in movimento. Per evaporazione dagli oceani, dai laghi e dai fiumi essa passa dallo stato liqiudo allo stato gassoso e va a far parte dell'atmosfera. Raffreddandosi il vapore acqueo si condensa in piccole gogge e forma le nubi. Se il freddo aumenta, le gocce ricadono sulla terra o sotto forma di pioggia che colma i fiumi, i laghi e gli oceani, o come neve che forma i ghiacciai. I chimici usano il metodo della natura per produrre acqua purissima. Trasformano l'ordinaria acqua potabile in vapore facendola bollire; poi ritrasformano il vapore in acqua raffreddandolo. Questo procedimento si chiama distillazione e l'acqua ottenuta tramite esso si chiama acqua distillata. Si può usare l'elettricità per scindere l'acqua nei due elementi che la compongono: i due gas d'idrogeno e uno d'ossigeno. L'acqua è un cattivo conduttore dell'elettricità. Scindere un composto negli elementi che lo costituiscono significa fare l'analisi di quel composto. L'acqua facilita e rende possibili la maggior parte delle reazioni chimiche. Le acque fluviali, sorgive e le acque provenienti dallo scioglimento delle nevi contengono disciolte piccole quantità di sali, aria e diverse impurità per cui, per ottenere l'acqua potabile, bisogna sottoporre tali acque ad analisi chimica e batteriologica. L'acqua potabile, infatti, oltre ad essere limpida, inodora e insapora, deve contenere piccolissime quantità di sali(non più di mezzo grammo per litro), deve essere areata, deve avere una temperatura compresa fra i 7° e i 15° e non deve contenere microorganismi. Occorre quindi sottoporre a depurazione le acque naturali per ottenere l'acqua potabile. Le acque dure sono quelle che contengono disciolte quantità notevoli di sali e, oltre a non essere potabili, non sciolgono il sapone e incrostano le caldaie. Le acque minerali sono acque sorgive che contengono disciolte quantità più o meno grandi di vari sali che conferiscono ad esse proprietà terapeutiche.

L'Italia possiede molte sorgenti di acqua minerali, oltre a sorgenti termali in cui le acque che fuoriescono dal terreno sono ad alta temperatura.

Registrati via email