Strategie Metaboliche

Molti organismi che non si nutrono direttamente di glucosio devono ottenere energia da altre biomolecole come i grassi o le proteine. Il ciclo di Krebs, infatti, è una specie di "stazione centrale" del metabolismo su cui convertono tutti i processi che riguardano gli scambi energetici; i vari tipi di alimenti vengono demoliti e trasformati in molecole che si immettono nella sequenza metabolica principale. I polisaccaridi, come l'amido, sono scissi nei monosaccaridi di cui sono costituiti. I grassi, invece, sono dapprima scomposti in glicerolo e acidi grassi; il glicerolo viene in seguito demolito in una particolare serie di reazioni, mentre gli acidi grassi vengono suddivisi in frammenti a due atomi di carbonio (gruppi acetili) e fatti passare nel ciclo di Krebs come acetil-CoA. In modo analogo le proteine vengono scomposte nei loro amminoacidi costituenti e i gruppo amminici vengono rimossi. Il rimanente scheletro carbonioso è trasformato o in un gruppo acetile, che entra nel ciclo di Krebs come aceti-CoA, oppure in uno dei grossi composti intermedi della glicolisi o del ciclo di Krebs. I gruppi amminici, se non riutilizzati, vengono eliminati come prodotti di rifiuto azotati. Queste varie sequenze con cui i cibi vengono demoliti per ottenere energia sono dette, nel loro complesso, catabolismo. Un'altra serie di reazioni importantissime per i processi biosintetici degli organismi viventi, processi mediante i quali le cellule assemblano le proprie molecole organiche, prendono complessivamente il nome di anabolismo. Poiché molte di queste molecole, quali le proteine e i lipidi, possono essere scomposte e inserite nella sequenza principale del metabolismo del glucosio, è logico supporre che possa accadere il processo inverso, vale a dire che i vari prodotti intermedi della glicolisi e del ciclo di Krebs possano servire come materiale per la biosintesi. Una quantità significativa dell'energia prodotta mediante le vie cataboliche viene utilizzata per la sintesi di ATP; le vie anaboliche, invece, comportano un consumo di energia, fornita essenzialmente da ATP e NADH.

Registrati via email