Erectus 408 punti

Il sistema nervoso

- L’unità strutturale del sistema nervoso è il neurone. Esso è costituito dai dendriti, che ricevono i segnali in entrata, dal corpo cellulare (o pirenoforo), che funziona da centro di integrazione, e dall’assone (o neurite), che conduce lo stimolo fino alle terminazioni nervose.

- Il sistema nervoso centrale è comporto dall’encefalo e dal midollo spinale contenuti rispettivamente nella scatola cranica e nella colonna vertebrale ed entrambi rivestiti dalle meningi.

- L’encefalo comprende il prosencefalo, il mesencefalo e il rombencefalo.

- Il prosencefalo comprende il talamo, l’ipotalamo, il sistema limbico e il cervello; quest’ultimo ricopre completamente le altre strutture. Il cervello è diviso in due emisferi cerebrali ed è rivestito da uno strato di sostanza grigia (corpi cellulari dei neuroni), che costituisce la corteccia cerebrale, sotto il quale vi è la sostanza bianca, costituita prevalentemente da assoni. Ogni emisfero è diviso in 4 lobi (frontale, parietale, temporale e occipitale) ognuno dei quali svolge una funzione specifica. In particolare dalla corteccia motoria (nel lobo frontale) partono gli stimoli destinati ai muscoli scheletrici, mentre alla corteccia sensitiva (nel lobo parietale) arrivano gli stimoli tattili provenienti dalle diverse parti del corpo.

- Il mesencefalo è una struttura molto ridotta nell’uomo.

- Il rombencefalo comprende il cervelletto, il ponte e il midollo allungato. Il cervelletto coordina i movimenti del corpo ed è diviso in due emisferi cerebellari.

- Nel midollo spinale la sostanza grigia è disposta all’interno (H grigia) e quella bianca in periferia. Dal midollo spinale emergono le radici dorsali, sensitive, e quelle ventrali, motorie, che si uniscono a formare i nervi spinali. Il midollo spinale contiene i circuiti nervosi che controllano i riflessi incondizionati (arco riflesso).

- Il sistema nervoso periferico è costituito dai nervi cranici e dai nervi spinali e si suddivide in sistema nervoso somatico, volontario, che controlla i muscoli scheletrici, e sistema nervoso autonomo, involontario, che controlla i muscoli lisci, il cuore e le ghiandole.

- Il sistema nervoso autonomo comprende il simpatico e il parasimpatico: essi controllano gli stessi organi con funzioni antagoniste.

- L’impulso nervoso consiste in una inversione di polarità della membrana dell’assone (potenziale d’azione) che si propaga lungo tutta la membrana con intensità costante (legge del “tutto o nulla”) per mezzo di una serie di correnti, dette correnti di circuito locale. La velocità di propagazione è maggiore nelle fibre mieliniche, rivestite cioè di mielina, una sostanza lipidica biancastra che serve da isolante.

- L’impulso nervoso si trasmette da una cellula all’altra per mezzo della sinapsi dove dalla membrana presinaptica vengono rilasciati nello spazio intersinaptico i neurotrasmettitori che legano specifici recettori presenti sulla membrana postsinaptica, generando un nuovo potenziale d’azione.

- I recettori sensoriali trasportano informazioni al sistema nervoso e possono essere isolati o contenuti in organi di senso. I suoni sono percepiti dall’organo del Corti, contenuto nella chiocciola nell’orecchio interno; la luce è percepita dalla retina, contenente i fotocettori (coni e bastoncelli) che catturano l’energia luminosa.

Registrati via email