Genius 3813 punti

Titolo dell'appunto

Il parassita è un organismo che vive su un altro organismo vivente oppure al suo interno.
Uno dei parassiti più grandi che esiste è il verme solitario o tenia. Questo verme vive all’interno dell’apparato digerente di altri animali, come gli uccelli, i pesci e i mammiferi, detti ospiti. Il verme solitario sopravvive assorbendo alcuni tra gli alimenti digeriti dal suo ospite.

Molti parassiti sono però molto più piccoli, e appartengono a vari gruppi animali: insetti e altri piccoli invertebrati, come i vermi e gli acari. Altri sono microrganismi, come i batteri e alcuni funghi unicellulari. Ci sono anche piante parassite. Molti parassiti sono esigenti e riescono a vivere solo in particolari tipi di ospiti.

PULCI E PIDOCCHIMentre i parassiti come il verme solitario vivono all’interno del proprio ospite, altri vivono sulla superficie del suo corpo. Tra questi, pulci e pidocchi sono i più comuni. Le pulci sono minuscoli insetti, lunghi solo pochi millimetri; vivono sul corpo di animali e uccelli, nutrendosi del loro sangue. Il corpo di una pulce è molto resistente e la sua forma appiattita è ideale per infilarsi tra le piume o i peli del corpo dell’ospite. La pulce depone una grande quantità di uova, che cadono dall’ospite nella sua tana o nel suo nido. Una volta schiuse le uova, e dopo che si sono sviluppate le pulci adulte, queste sono pronte a trovare un nuovo ospite. Una pulce può percepire la presenza di un animale dall’odore e dal calore del suo corpo. Quando l’ospite è abbastanza vicino, la pulce usa la sua abilità di saltatrice per raggiungere l’animale.

Anche i pidocchi vivono succhiando il sangue dei loro ospiti. Esistono pidocchi che vivono sulla pelle, ma i pidocchi più comuni sono quelli dei capelli. Si tratta di piccoli insetti, che depositano grandi quantità di uova. Queste si agganciano ai capelli con l’aiuto di una sostanza simile al cemento e sono molto difficili da staccare. I pidocchi della testa si moltiplicano velocemente, e si diffondono saltando da ospite a ospite.

PARASSITI TEMPORANEI
Alcuni parassiti vivono tutta la loro vita sugli ospiti. Altri invece sono parassiti solo per una parte del loro ciclo vitale e perciò sono detti temporanei. L’icneumonide, ad esempio, deposita le uova all’interno delle larve di altri insetti. Perciò, quando le uova si schiudono, trovano una scorta di cibo già pronto; mangiando si fanno strada verso l’esterno della loro dimora provvisoria.

LE MALATTIE PORTATE DAI PARASSITI

La maggior parte dei parassiti non uccide il proprio ospite: è nell’interesse del parassita mantenerlo in vita per assicurarsi il cibo! Tuttavia, alcuni parassiti unicellulari (cioè costituiti da una sola cellula) causano gravi malattie negli ospiti. La malattia del sonno e la malaria, ad esempio, sono provocate da parassiti unicellulari; la schistosomiasi, o cecità dei fiumi, è causata da un potente parassita che può colpire le persone nei paesi tropicali.

PIANTE PARASSITE
Proprio come i parassiti animali, le piante parassite vivono nutrendosi di altre piante. Alcune assumono dal proprio ospite solo parte del cibo di cui necessitano, mentre altre dipendono completamente dalla pianta-ospite. Un esempio è il vischio. Non sviluppa radici proprie, ma vive sugli alberi, assorbendo il loro nutrimento. Gli uccelli trasportano i semi di vischio di albero in albero.

Un altro parassita è una pianta tropicale chiamata rafflesia, che cresce su alcuni tipi di piante verdi e produce un fiore gigante. Questo fiore, il più grande del mondo, odora di carne in putrefazione.

Registrati via email