Erectus 836 punti

Tessuto epiteliale e organizzazione corporea animale

* Le prime molecole organiche si sono formate nel brodo primordiale
* Si sono unite in aggregati molecolari
* Hanno sviluppato una membrana che le separasse dall’ambiente circostante
* Sono diventate indipendenti dall’acqua--OMEOSTASI
* Si sono evolute, andando a costituire gli organismi pluricellulari (in un organismo: ANATOMIA=struttura; FISIOLOGIA=funzionamento)
* Gli organismi sono stati oggetto di selezione naturale

Organizzazione del corpo animale(strutture corporee superiori al livello cellulare)
1. TESSUTI: insieme di cellule, morfologicamente simili, che svolgono la medesima funzione. Ci sono quattro tipi di tessuti fondamentali: epiteliale, connettivo, nervoso e muscolare.
2. ORGANI: insieme di più tessuti che svolgono la stessa funzione
3. SISTEMI e APPARATI: insieme di organi che cooperano nello svolgimento di una funzione comune

§ Differenza: il sistema è un insieme di organi aventi omogeneità di tessuti, l’apparato un insieme di organi costituiti da tessuti differenti (es. SISTEMA NERVOSO, SISTEMA SCHELETRICO; APPARATO DIGERENTE, APPARATO RESPIRATORIO).

Tessuti epiteliali
* Costituiscono l’epitelio: rivestimento ininterrotto
* Distinti, a seconda del numero di strati cellulari, in: epiteli semplici o complessi.
* Distinti, a seconda della forma, in: epitelio pavimentoso (es. nei pareti dei vasi sanguigni, negli alveoli polmonari), cubico (es. nel tubo digerente e nelle vie respiratorie), cilindrico (es. come quello di prima)

Funzioni dei tessuti epiteliali
1. RIVESTIMENTO (es. nel cuore-- pericardio; negli organi cavi)
2. SECERNENTE: funzione produttiv-- il tessuto sintetitzza molecole. Es:
* Le ghiandole endocrine: secernono ormoni (molecole chimiche proteiche o lipidiche che hanno un’attività mirata-- svolgono precise funzioni e raggiungono gli organi bersaglio; stimolano o inibiscono determinate attività) e sono riccamente vascolarizzate, al fine di trasportare in circolo gli ormoni (es. ghiandola ipofisi--produce ormone somatotropo che raggiungerà attraverso il circolo le ossa lunghe per determinarne l’accrescimento--possibili effetti negativi, es: trasporto cellule tumorali
* Esocrine: secernono enzimi (o altri elementi, che non siano ormoni) e presentano sempre un dotto che trasporta un secreto in una cavità organica (es. ghiandole esocrine: pancreas, stomaco, fegato, ghiandole salivari)
3. SCAMBIO GASSOSO: si manifesta negli alveoli polmonarià cavità microscopiche aventi struttura spugnosa, situati all’interno del polmone. Sono caratterizzati da un tessuto epiteliale monostratificato.

I tessuti possono essere:
1) MONOSTRATIFICATI--prevalentemente funzione di scambio
2) PLURISTRATIFICATI--prevalentemente funzione di rivestimento e protezione.

Registrati via email