Sapiens 1379 punti

Messaggeri chimici

Gli ormoni sono messageri chimici che regolano le funzioni dell’organismo. Essi sono prodotti da ghiandole endocrine o da cellule neurosecretrici, vengono riversati nel sangue e agiscono, in piccole quantità sulle cellule bersaglio. Il sistema ormonale spesso collabora con il sistema nervoso, il quale a sua volta si avvale di messaggeri chimici chiamati i neurotrasmettitori, che conducono l’impulso nervoso da una cellula nervosa ad un’altra. Il sistema enodcrino è un sistema di regolazione lento, mentre il sistema nervoso fornisce risposte nell’ordine di frazioni di secondo. Gli ormoni agiscono sulle cellule bersaglio in 2 modi. Gli ormoni idrosolubili come l’insulina si legano a recettori specifici della membrana plasmatica delle cellule bersaglio e innescano al loro interno un meccanismo di trasduzione del segnale che determina un cambiamento della cellula bersaglio stessa. Gli ormoni liposolubili come il testosterone e gli estrogeni, penetrano invece all’interno della cellula per diffusione attraverso la porzione fosfolipidica della membrana plasmatica, legandosi poi ad un recettore intracellulare e determinado l’attivazione o la disattivazione di un particolare gene.

Sistema endocrino umano
Il sistema endocrino dei vertebreti comprende: ghiandole esclusivamente endocrine, ghiandole con funzione sia endocrina sia esocrina e organi con alcune cellule che producono ormoni. Un ormone può legarsi a diversi recettori in cellule bersaglio diverse, in tal modo uno stesso ormone può innescare risposte diverse a seconda del tipo di cellula su cui agisce. L’ipotalamo è il principale centro di controllo endocrino, i suoi messaggeri agiscono direttamente sull’ipofisi che produce ormoni i quali influenzano numerose funzioni. L’ipofisi è formata da due parti. La neuroipofisi è costituita da tessuto nervoso e immagazzina e secerne ormoni prodotti dall’ipotalamo, come l’ossitocina e l’ADH. L’adenoipofisi è costituita da tessuto ghiandolare e sintetizza gli ormoni che secerne molti di questi regolano l’attività di altre ghiandole endocrine come il THS e l’ACTH. Il lobo anteriore dell’ipofisi è controllato da due ormoni prodotti dall’ipotalamo, gli ORMONI DI RILASCIO e gli ORMONI DI INIBIZIONE.
ORMONI E OMEOSTASI:
La tiroide è una ghiandola endocrina che produce due ormoni amminici contenenti iodio, la TIROXINA e la TRIIDOTIRONINA che regolano il metabolismo e lo sviluppo. Meccanismi di controllo a feedback negativo mantengono la concentrazione nel sangue di questi ormoni adeguata all’esigenze dell’organismo. L’adeguata concentrazione di calcio nel sangue (calcemia) è mantenuta grazie all’azione di 2 ormoni: la CALCITOMIA prodotta dalla tiroide e il PARATORMONE prodotto dalle quattro ghiandole paratiroidi. La calcitomia fa diminuire la calcemia, mentre il PTH ( paratormone) insieme alla vitamina D, la fa diminuire. L’INSULINA e il GLUCAGONE sono prodotti dalle isole di Langerhans del pancreas endocrino e controllano l’equilibrio omeostatico tra la quantità di glucosio disponibile nel sangue come “carburante cellulare” e la quantità di riserva. L’insulina fa diminuire la concentrazione di glucosio nel sangue favorendo il suo ingresso nelle cellule, mentre il glucagone la fa aumentare favorendo la demolizione di glicogeno. Una carenza di insulina può provocare il diabete. L’ADRENALINA e la NORADRENALINA sono ormoni amminici prodotti dalla midollare del surrene, la cui secrezione è stimolata da impulsi nervosi provenienti dall’ipotalamo. I glicocorticoidi e i mineralcorticoidi, la cui secrezione è stimolata da segnali endocrini provenienti dall’ipotalamo e dall’adenoipofisi e vengono prodotti dalla corticale nel surrene e sono importantissimi per mantenere l’omeostasi anche in condizioni di stress. Gli ormoni sessuali ( androgeni, estrogeni, progestinici) sono prodotti dalle gonadi e sono degli ormoni steroidei che regolano la formazione e il mantenimento dei caratteri sessuali primari e secondari dell’individuo ( sono prodotti in quantità diverse nei maschi e nelle femmine). La sintesi degli ormoni sessuali è regolata dall’ipotalamo e dal lobo anteriore dell’ipofisi.

Registrati via email