sbardy di sbardy
Admin 22784 punti

Il Fegato

La maggior parte dei materiali in circolo nel sangue perviene al fegato, un organo voluminoso posto nella cavità addominale, di colore rosso scuro, raggiunge il peso di circa un chilogrammo e mezzo. La faccia inferiore ha una fessura, detta ilo, attraverso la quale penetrano nell'organismo i vasi sanguigni ed escono i dotti escretori, nel cui interno scorre la bile. Il sangue arriva al fegato per mezzo di due sistemi distinti: attraverso l'arteria epatica (che trasporta sangue ossigenato necessario al nutrimento delle cellule epatiche) e attraverso la vena porta (in cui scorre il sangue ricco di materiali nutritivi prelevati nell'apparato digerente). Il sangue deferente è raccolto dalla vena epatica, ed è povero di ossigeno ma ricco di sostanze nutritive distribuite dal fegato a tutto l'organismo.

Il fegato può essere paragonato ad un'industria di trasformazione, nella quale entrano materie prime ed escono prodotti lavorati. Le sostanze trasportate nel sangue entrano nel fegato, sono sottoposte a trasformazioni e, dopo essere state elaborate, sono restituite alla circolazione sanguigna. Le cellule del fegato hanno la caratteristica di essere tutte in grado di svolgere le numerose reazioni che avvengono nel fegato. Oltre alla funzione di produrre la bile, enzima necessario all'emulsione dei grassi e alla loro digestione, esso funge da:

* organo di accumulo e di riserva per molte sostanze, tra cui il glucosio, le vitamine e il glicogeno. Il glucosio è trasformato in glicogeno e accumulato nelle cellule epatiche. Quando l'organismo lo richiede, il glicogeno è demolito in glucosio e liberato nel circolo sanguigno. L'enzima che catalizza la reazione è presente solo nelle cellule epatiche.
* Distrugge gli eritrociti vecchi, dai quali è recuperato il ferro del gruppo eme, perché prezioso per l'organismo che lo riutilizza nella costruzione di nuovi globuli rossi. Ma gli eritrociti sono prodotti in quantità così elevata che il ferro recuperato non è sufficiente; per questo è importante assumerlo anche con la dieta.
* Scinde l'emoglobina in eccesso in aminoacidi. Il gruppo eme è trasformato in pigmenti binari (bilirubina e biliverdina) che sono riversati nell'intestino insieme alla bile ed eliminati con le feci.
* Produce molte sostanze che intervengono nel processo i coagulazione.
* Svolge un'azione disintossicante attraverso la quale elimina l maggior parte delle sostanze nocive che entrano nell'organismo. Veleni, farmaci, droghe sono sottoposti a trattamenti che li trasformano in sostanze poco tossiche o innocue, eliminabili senza danni. L'azione disintossicante è efficace fino a quando il quantitativo di sostanze dannose è molto limitato. L'abuso di queste sostanze può con il tempo danneggiare le cellule epatiche e comprometterne la funzionalità.

Registrati via email