Ominide 4082 punti

I difetti della vista

La miopia è dovuta in genere a una forma troppo allungata del globo oculare, in cui l'immagine viene messa fuoco davanti alla retina.
L'occhio miope non vede distintamente gli oggetti lontani;per correggere il disturbo si usano lenti divergenti di forma concava.

L'ipermetropia è dovuta in genere a un occhio troppo corto, per cui l'immagine viene messa a fuoco dietro alla retina.
In tal caso non si distinguono bene gli oggetti vicini e occorre usare lenti convergenti di forma convessa.
Dopo i quarant'anni può verificarsi un difetto analogo (presbiopia),provocato dalla diminuita capacità di accomodazione del cristallino.

L'astigmatismo è dovuto ad una curvatura irregolare della cornea e porta ad una visione deformata degli oggetti.
Anch'esso si corregge con particolari lenti.

Lo strabismo è un difetto dei muscoli oculari che non agiscono in concordanza, per cui l'occhio strabico guarda in una direzione diversa e non è possibile la visione binoculare.

Può essere convergente divergente e si corregge chirurgicamente.

Il daltonismo è l'incapacità di distinguere i colori e colpisce circa l'8% dei maschi.
Ne esistono di diversi tipi;il più frequente è il daltonismo per i colori rosso e verde, dovuto ad un allele recessivo, localizzato sul cromosoma X, che codifica per un fotopigmento difettoso presente nei coni sensibili al rosso.
Il pigmento assorbe le stesse lunghezze d'onda del verde rendendo il daltonico incapace di distinguere i due colori.
Il daltonismo non può essere corretto.

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email