Il cuore e la sua contrazione

Il cuore al suo interno è suddiviso in quattro cavità: due arti e due ventricoli. Le sue pareti sono costituite da un tipo di muscolo detto miocardio, le cui pareti interne sono rivestite dall’endocardio e le pareti esterne dal pericardio. Il sangue giunge al cuore attraverso la vena cava superiore e la vena cava inferiore e si posiziona nell’atrio destro. Questo, una volta pieno, si contrae e attraverso la valvola tricuspide il sangue si posiziona nel ventricolo destro. Una volta pieno, si contrae anch’esso e il sangue giunge nelle arterie polmonari, grazie alle quali giunge ai polmoni. Il sangue ritorna al cuore attraverso le vene polmonari e si posiziona nell’atrio sinistro dove avviene lo stesso precedente procedimento, ma si posiziona nel ventricolo sinistro attraverso la valvola bicuspide. All’uscita dei ventricoli ci sono le due valvole semilunari, polmonare e aortica, che dopo la contrazione si chiudono per impedire il reflusso del sangue. La contrazione dei due atri e dei due ventricoli avviene contemporaneamente e al termine di questo processo il miocardio si rilassa e le sue cavità si distendono per essere nuovamente riempite di sangue.

La contrazione del cuore inizia in un’area del cuore detta nodo senoatriale. Questa sezione di tessuto, il tessuto nodale, funziona da stimolatore cardiaco cioè da pacemaker. Da qui l’eccitazione si diffonde attraverso le cellule muscolari striali e provoca la contrazione degli atri. Quando l’onda di eccitazione raggiunge una seconda area, detta nodo atrioventricolare, le sue fibre trasmettono la stimolazione al fascio di His che trasmette l’eccitazione lungo specializzate fibre dei ventricoli che determinano la contrazione simultanea. Quando gli impulsi elettrici attraversano il cuore, una parte della corrente elettrica viene trasmessa sulla superficie del corpo e può essere misurata applicando al corpo degli elettrodi e collegandoli ad uno strumento di registrazione. Si ottiene, cosi, l’elettrocardiogramma che stabilisce la capacità del cuore di generare e trasmettere gli impulsi.

Registrati via email