Ominide 3880 punti

Il ciclo cardiaco è costituito da un'alternanza di contrazioni dette sistole e dilatazioni dette diastole e un intero ciclo dura 0,8 secondi. I due atri si contraggono simultaneamente,le valvole atrioventricolari si aprono e il sangue passa nei ventricoli che sono in diastole.I due ventricoli si contraggono sincronicamente e spingono il sangue nelle arterie. L'aumento della pressione causa la chiusura delle valvole atrioventricolari che producono un rumore sordo e l'apertura di quelle semilunari. Gli atri e i ventricoli vanno in diastole rilassandosi mentre le valvole semilunari si chiudono producendo un rumore forte e secco. A questo punto gli atri si riempiono di sangue e inizia un nuovo ciclo.
Le cellule del miocardio sono autoeccitabili quindi in grado di contrarsi anche senza stimoli esterni,il ritmo dipende da due fattori:l'esistenza di giunzioni comunicantri tra di esse che permettono il passaggio di impulsi elettrici e la presenza nell'atrio destro di un gruppo di cellule (nodo senoatriale o pacemaker) che produce impulsi elettrici simili a quelli prodotti dalle cellule nervose. L'impulso prodotto dal nodo senoatriale si propaga rapidamente nei due atri e provoca la contrazione quindi dopo 0,1 secondi raggiunge un altro gruppo di cellule situato tra atri e ventricoli che è chiamato nodo atrioventricolare: questo si attiva e genera un impulso che si propaga lungo le fibre muscolari creando la contrazione dei ventricoli.

La quantità di sangue che il ventricolo sinistro pompa nell'aorta in un minuto è detta gittata cardiaca e dipende sia dalla quantità di sangue che a ogni sistolo fuoriesce dal cuore,sia dalla frequenza del battito cardiaco.

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email