Circuiti PLL

I circuiti PLL, così detti dalle iniziali di Phase-Locked Loop, indicati anche come anelli ad aggancio di fase, sono usati nei circuiti di telecomunicazioni, come ad esempio nei ricevitori AM e FM, nei sistemi di controllo e nella generazione di segnali.
La struttura di un circuito PLL è rappresentato da un circuito reazionato, in cui l'uscita agisce sull'ingresso tramite il blocco VCO, oscillatore controllato in tensione; la relazione fà si che la grandezza di reazione, all'uscita del VCO, segua in frequenza e fase la tensione applicata all'ingresso.
La tensione dell'oscillatore pertanto aggancia la tensione di ingresso, da cui il nome dato a questi circuiti.
Il rivelatore di fase è il circuito a cui è applicata la tensione di ingresso Vi, di frequenza fi e fase O. Esso confronta la tensione di ingresso con la tensione all'uscita del VCO e fornisce all'uscita una tensione Vd, detta anche tensione di errore, proporzionale a Od.
Il VCO, come gia detto, è un oscillatore controllato in tensione. La frequenza di oscillazione è f0 ed è determinata dalla tensione Vco applicata all'ingresso di controllo.
Il filtro ad anello è un filtro passa-basso; all'ingresso è applicata la tensione di uscita del rivelatore di fase, che è la somma di una componente continua e di una alternata.
L'amplificatore amplifica la tensione di uscita del rivelatore, dopo che è stata filtrata e quindi è stata eliminata la componente variabile.

Registrati via email