Ominide 1747 punti

Rocce sedimentarie: genesi e classificazione

Si formano per l'accumulo di materiali provenienti da rocce preesistenti che hanno subito l'azione di agenti esogeni e organismi.

Il processo di sedimentazione si compone di più fasi:

  • DEGRADAZIONE:

    • degradazione meteorica: cioè l'alterazione e la disgregazione delle rocce affioranti = erosione

    • degradazione fisica (o meccanica): gelo e disgelo, sbalzi di temperatura, cioè quando si producono frammenti con la stessa composizione della roccia madre

    • degradazione chimica: quando alcuni minerali della roccia madre vengono trasformati in minerali differenti per l'azione dell'acqua o ossigeno

  • TRASPORTO: forza di gravità, acqua e vento portano lontano i detriti e le sostanze in soluzione
  • SEDIMENTAZIONE: fase di accumulo dei detriti

    • meccanica: detriti abbandonati quando diminuisce la forza degli agenti di trasporto

    • chimica: sostanze in acqua che precipitano per variazione di temperatura

    • biochimica: sali trasportati in soluzione e utilizzati da organismi per costruire i loro scheletri che verranno depositati dopo la morte

  • DIAGENESI: L’insieme dei processi chimici e fisici che trasformano i sedimenti in roccia

    • compattazione: i sedimenti depositati si fanno sempre più vicini fra loro

    • cementazione: precipitazione delle sostanze negli spazi tra i granuli

Classificazione delle rocce sedimentarie


  • ROCCE DETRTICHE o clastiche: sono formate da frammenti (clasti) incoerenti o incementati fra loro. Sono classificate in base alle dimensioni dei granuli:

    • ghiaie ø > 2 mm -> conglomerati

    • sabbie 2 < ø < 1/16 mm -> arenarie

    • silt 1/16 < ø < 1/256 mm -> siltiti

    • argille ø < 1/256 mm -> argilliti

  • ROCCE DI DEPOSITO CHIMICO: (evaporiti, calcari)

  • ROCCE ORGANOGENE: formate da sedimenti prodotti da esseri viventi (dolomia)

Hai bisogno di aiuto in Geologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email