Ominide 2387 punti

In base alla loro reazione alle forze le rocce possono avere un comportamento:
1. Fragile: hanno un comportamento elastico che si manifesta cosi: dopo aver superato il limite di elasticità se la forza aumenta arrivando al punto di rottura romperà la roccia formando faglie e diaclasi
2. Duttile: comportamento plastico, la roccia si deforma formando Pieghe
3. Intermedia si trova tra le due precedentemente dette
Sia le faglie che le pieghe appartengono alla crosta e avvengono per forze endogene derivanti dalla tettonica delle placche e ai moti convettivi)

In base alla convessità le pieghe si classificano in:
1. Anticlinali: che hanno convessità verso l’alto e sono il risultato di sforzi compressivi nel corso del tempo e sono tipicamente affiancate da sinclinali in sistemi. esse formano le rocce più antiche nel nucleo
2. Sinclinali: che sono rivolte verso il basso e formano gli strati più giovani in prossimità del nucleo

Generalmente sono associate in fasci (in conseguenza ad una compressione tangenziale la piega si rompe lungo il fianco sottostante con spostamento dei blocchi si forma una piega detta piega faglia)
L’anticlinale e il sinclinale si scontrano e la faglia più alta va sopra l’altra creando un sovrascorrimento. a volte il sovrascorrimento crea le brecce di frizione e causa lo "sgretolamento" della roccia

Registrati via email